E’ tornata la Messa di Santa Lucia all’Ospedale di Carpi

Una Messa molto partecipata quella che nel giorno di Santa Lucia, santa protettrice degli occhi e della vista, è stata officiata dal Vescovo di Carpi, Erio Castelucci, presso la Cappella dell’Ospedale Ramazzini di Carpi. Promotore dell’iniziativa il dottor Alessandro Cenatiempo.

0
768
Stefania Ascari, Claudio Vagnini, Alessandro Cenatiempo e il vescovo Erio Castellucci - Ph Giulio Cappi

Una Messa molto partecipata quella che nel giorno di Santa Lucia, santa protettrice degli occhi e della vista, è stata officiata dal Vescovo di Carpi, Erio Castelucci, presso la Cappella dell’Ospedale Ramazzini di Carpi. Promotore dell’iniziativa il dottor Alessandro Cenatiempo, primario Oculista dell’Ausl di Modena: “Si è trattato di un appuntamento tradizionale molto importante, dopo due anni di stop forzato a causa della pandemia da Covid. Un segnale di ripresa e coesione sociale particolarmente significativo in un momento storico come quello attuale, contrassegnato da una profonda crisi economica e sociale. 

L’iniziativa, che ha visto il coinvolgimento di tutte le associazioni di volontariato, è stata l’occasione per lo scambio degli auguri natalizi, in piena sicurezza sanitaria, tanto che proprio per questo abbiamo evitato il brindisi finale”. Alla Messa ha preso parte il dottor Claudio Vagnini, già direttore del Distretto di Carpi e attualmente Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena, e la famiglia di Amos Bartolino, oculista reggiano, che venne barbaramente ucciso nel 2014.

Federica Boccaletti