Campogalliano, stanziato un contributo di 70.000 euro contro il carovita

Il Comune ha pubblicato un bando per l’erogazione di un contributo economico destinato ai residenti; sarà riconosciuto in rapporto al valore ISEE del richiedente. Ecco i requisiti richiesti per poterne usufruire

0
376

È in arrivo un aiuto concreto alle famiglie di Campogalliano che si trovano in difficoltà economiche per i recenti rincari delle bollette del gas e della luce.

Il Comune ha pubblicato un bando per l’erogazione di un contributo economico destinato ai residenti; sarà riconosciuto in rapporto al valore ISEE del richiedente. Ecco i requisiti richiesti per poterne usufruire:

• essere residente nel Comune di Campogalliano da almeno un anno;

• essere cittadino italiano o dell’Unione Europea, ovvero cittadino extracomunitario regolarmente soggiornante sul territorio nazionale;

• essere in possesso di un’attestazione ISEE in corso di validità il cui valore sia non inferiore a €12.001,00 e non superiore a € 30.000,00;

• essere titolare delle utenze domestiche luce e/o gas per le quali si chiede il contributo. Le utenze debbono essere attive e relative all’abitazione in cui il nucleo familiare risiede;

• aver sostenuto nel corso degli ultimi 12 mesi il pagamento di fatture di utenze domestiche per energia elettrica e/o gas relative all’abitazione di residenza.

La domanda può essere inoltrata fino al 28.12.2022, come? Ci sono tre possibilità: tramite identità digitale SPID (compilando il modulo online rinvenibile sul sito dell’Unione delle Terre d’Argine e sul sito del Comune di Campogalliano – bonus utenze 2022); o recandosi di persona in municipio allo sportello Facile, prendendo appuntamento allo 059899411, per la compilazione e la consegna a mano del modulo cartaceo al quale allegare copia del documento di identità del sottoscrittore o permesso di soggiorno in corso di validità, o inviando il modulo via e-mail o pec all’Ufficio Protocollo del Comune di Campogalliano. “La nostra amministrazione – ha dichiarato la sindaca Paola Guerzoni – è sempre impegnata nell’intercettare risorse che alleggeriscano la condizione economica precaria di famiglie alle prese con i rincari delle utenze. Grazie a un lavoro preciso e attento abbiamo lavorato alla predisposizione di misure ad hoc, tra cui questi nuovi fondi da erogare per contenere l’attuale emergenza energetica”.