10 anni dopo il sisma, uno spettacolo per fare memoria

Il 2 dicembre, alle 20,30, all’Auditorium San Rocco, il Lions Club Alberto Pio di Carpi ospita lo spettacolo teatrale Magnitudo Emilia. Il ricavato della vendita dei biglietti sarà devoluto all’associazione Quinta Zona di Novi di Modena, che si occupa di persone in difficoltà.

0
403

Il 2 dicembre, alle 20,30, all’Auditorium San Rocco, il Lions Club Alberto Pio di Carpi ospita lo spettacolo teatrale Magnitudo Emilia. Uno spettacolo dedicato all’Italia bella che abbiamo visto in azione nei giorni dell’emergenza e anche dopo, ai volontari che da ogni dove sono accorsi con gratuità e impegno, a chi non può e non vuole dimenticare ciò che è successo e ancora lotta per ciò che sarà. Sono trascorsi dieci anni dal tragico terremoto che colpì nella notte tra il 19 e 20 maggio 33 Comuni dell’Emilia-Romagna, portando via con sé case e cose care con un bilancio di 24 vittime, 15.000 sfollati, 20.000 persone senza lavoro, 3.500 stabilimenti crollati e 5 miliardi di danni. Dall’esperienza di otto mesi di laboratorio teatrale è nato lo spettacolo tratto dal libro Magnitudo Emilia scritto da Annalisa Vandelli, accolto dal Lions Club Alberto Pio, per fare memoria, per rendere omaggio, per riflettere insieme a noi sull’esperienza del terremoto in un modo diverso. Un terremoto che da singolare diventa plurale e non più solo una faccenda emiliana. Il ricavato della vendita dei biglietti (costo 20 euro) sarà devoluto all’associazione Quinta Zona di Novi di Modena, che si occupa di persone in difficoltà.
Per info e biglietti: 338.9175377 – 327.9060698.