Mediopadana, mancano i parcheggi: disabili sanzionati. Il caso di Luca Bulgarelli

Situazione grave per le persone affette da disabilità motoria che devono parcheggiare presso la stazione AV Mediopadana di Reggio Emilia per accedere ai treni ad alta velocità. La carenza di posti riservati ai disabili delimitate da apposite strisce gialle costringe le persone fragili a parcheggiare nelle aree di sosta a pagamento con strisce blu, ma l’esposizione del cartellino invalidi non impedisce alla Polizia Locale di stendere verbale e sanzionare i malcapitati con multe salate. E’ quanto è successo a Luca Bulgarelli, residente a Novi di Modena e direttore commerciale di una nota azienda informatica della Provincia di Modena, affetto da invalidità agli arti inferiori.

0
485
Luca Bulgarelli

Situazione grave per le persone affette da disabilità motoria che devono parcheggiare presso la stazione AV Mediopadana di Reggio Emilia per accedere ai treni ad alta velocità. La carenza di posti riservati ai disabili delimitate da apposite strisce gialle costringe le persone fragili a parcheggiare nelle aree di sosta a pagamento con strisce blu, ma l’esposizione del cartellino invalidi non impedisce alla Polizia Locale di stendere verbale e sanzionare i malcapitati con multe salate, in sprezzo alla prassi di buon senso adottata in molti Comuni, dove a fronte della impossibilità di trovare parcheggio nelle apposite aree, si tollera la sosta da parte dei disabili muniti di regolare tesserino nelle zone a strisce blu.
E’ quanto è successo a Luca Bulgarelli, residente a Novi di Modena e direttore commerciale di una nota azienda informatica della Provincia di Modena, affetto da invalidità agli arti inferiori, che recatosi alla stazione Mediopadana AV, dopo aver constatato la mancanza di piazzole di sosta per disabili, ha parcheggiato la sua vettura nella zona P3, esponendo il cartellino disabili. L’auto è rimasta in sosta dal 30 ottobre al 1 novembre e al rientro Bulgarelli ha trovato ben 2 verbali per divieto di sosta.

AV Mediopadana di Reggio Emilia

“Non sono abituato a fare contestazioni e polemiche nei confronti delle autorità, sono un uomo d’impresa e bado alla concretezza delle cose – spiega Bulgarelli – dopo aver appreso con amarezza che ero stato multato per ben due volte, ho scritto al Comando di Polizia Locale e Protezione Civile di Reggio Emilia per fare presente la mia condizione. Mi è stato risposto che vige un’ordinanza comunale che non deroga la sosta ai possessori del cartellino invalidi negli stalli a pagamento. Sono amareggiato e ora mi rivolgerò all’autorità prefettizia. Fortunatamente sono in grado di sostenere l’ammontare dei verbali avendo una attività lavorativa, ma nella mia stessa situazione si trovano tanti disabili che vivono con pensioni sociali e col sostegno delle famiglie, dove simili importi possono creare problemi oltre a uno sconforto morale”.