Genitori in campo

Il 7 novembre, alle 20,30, a Campogalliano un incontro sul ruolo della famiglia in ambito sportivo condotto da Maria Chiara Sacchetti e Chiara Marchi, psicologhe e psicoterapeute di Tice.

0
482
Maria Chiara Sacchetti

Oltre a incentivare la salute fisica e il divertimento, lo sport ha un innegabile valore educativo: socializzando con i coetanei, imparando a rispettare le regole del gioco, apprendendo sia a fare squadra che a rispettare l’avversario, a festeggiare una vittoria così come ad accettare una sconfitta, a gioire delle proprie qualità e a venire a patti con i propri limiti, praticare uno sport, soprattutto se di squadra, rappresenta un ottimo strumento per crescere. 

Tutto questo, però, a patto di avvalersi, come in tutti i processi educativi, di figure specializzate per aiutare bambini e adolescenti a vivere gli aspetti virtuosi dello sport, allontanando le degenerazioni potenzialmente deteriori come una competitività esasperata, la mancanza di accettazione delle fragilità, la logica gregaria invece che cooperativa, solo per fare qualche esempio.

Oltre agli allenatori, in tale processo anche le famiglie possono, anzi dovrebbero, giocare un ruolo fondamentale: per questo la VirPol Campogalliano, col sostegno della Polisportiva Campogalliano, promuove Genitori in campo: il ruolo della famiglia in ambito sportivo, un incontro a partecipazione gratuita dedicato ai genitori, che si svolgerà lunedì 7 novembre, alle 20.30, presso la sede, in via Mattei, 15 a Campogalliano.

A tenere l’incontro, stimolare e dialogare con staff tecnico e genitori saranno Maria Chiara Sacchetti e Chiara Marchi, psicologhe e psicoterapeute del Centro Tice di Correggio. “Per noi – commentano Salvatore Sementa e Gino Cantiello, responsabili di Polisportiva Campogalliano – si tratta di un’iniziativa nuova, sulla quale abbiamo deciso di puntare e investire per fornire un servizio in più alle famiglie, sperando dunque che possa rivelarsi un appuntamento gradito. L’obiettivo è quello di riflettere insieme sulla relazione tra genitori e figli in ambito sportivo, e sarà quindi l’occasione per confrontarsi su diversi temi e difficoltà che si affrontano costantemente durante l’arco di una stagione”.

Partecipazione gratuita, iscrizione consigliata contattando i responsabili Salvatore Sementa al numero 393.5249300, Gino Cantiello chiamando il 339.5315795 o la Dottoressa Maria Chiara Sacchetti al 339.6485347.