In viaggio con Papa Francesco al Cinema Corso

Grazie alla collaborazione con Rai Cinema e 01 Distribution, il film In Viaggio, nuovo documentario di Gianfranco Rosi dedicato alla figura di Papa Bergoglio, sarà in programmazione martedì 4 ottobre, alle 21, al Cinema Corso. Un’occasione per riflettere sul pontificato di Francesco nel secondo anniversario dell’enciclica Fratelli tutti.

0
329

Grazie alla collaborazione con Rai Cinema e 01 Distribution, il film In Viaggio, nuovo documentario di Gianfranco Rosi dedicato alla figura di Papa Bergoglio, sarà in programmazione nelle Sale italiane già nella prima settimana di uscita (4 ottobre), potendo così raggiungere anche il pubblico dei piccoli centri e delle periferie cittadine in cui queste sono ubicate. 

A Carpi sarà il Cinema Corso ad avere l’esclusiva della proiezione, martedì 4 ottobre alle 21, un’occasione per riflettere sul pontificato di Francesco nel secondo anniversario dell’enciclica Fratelli tutti (3 ottobre 2020). All’evento promosso dalla Diocesi di Carpi, dalla Fondazione Aceg e dal settimanale Notizie, interverranno il vicario generale monsignor Gildo Manicardi, don Carlo Bellini, vicario episcopale per la pastorale e al termine sarà possibile fermarsi per un dialogo libero per condividere le reazioni al film. 

 
Se è innegabile, infatti, che Papa Francesco abbia sin da subito fatto dei viaggi apostolici quasi uno “stile” del suo pontificato (con 37 viaggi a coprire 59 paesi in 9 anni), è altrettanto chiaro che i suoi itinerari seguono il filo rosso dei temi centrali del nostro tempo: la povertà, la natura, le migrazioni, la condanna di ogni guerra, la solidarietà. Nel film In viaggio, Rosi lavora proprio sull’ampio archivio costituito dai video e dalle interviste rilasciate da Bergoglio, ne ripercorre i viaggi e ne ripropone le parole, intrecciandole in maniera significativa con le immagini degli incontri e dei diversi interlocutori cui le rivolge, e legandole in un controcampo continuo con altre immagini, cinematograficamente forti, destinate a fare da controcampo al messaggio di Papa Francesco, rafforzandone la eco a livello mondiale, e oltre.