Modena Motor Valley compie dieci anni

Torna a Modena, il 24 e 25 settembre, l’appuntamento più atteso da chi ama auto e moto d’epoca. Per il decennale il programma è ricchissimo.

0
416
Tazio Nuvolari

Sarà una grande festa, dei motori e non solo, Modena Motor Valley 2022, l’edizione del decennale. Da dieci anni questo è l’appuntamento che gli appassionati del motorismo d’epoca aspettano con la voglia di scoprire le proposte pensate dagli organizzatori e con l’entusiasmo di poter trascorrere alcune ore tra le meraviglie, i pezzi rari e la caccia ai personali tesori della propria passione: è Modena Motor Valley la mostra-mercato di auto e moto d’epoca che ogni anno richiama al Quartiere Fieristico modenese migliaia di fans entusiasti. Sarà un’edizione speciale, quella in programma nei giorni 24 e 25 settembre, perché celebrerà il decimo anniversario della manifestazione; per un compleanno così importante gli organizzatori Vision Up, in collaborazione con ModenaFiere, hanno ideato molte iniziative di particolare prestigio e appeal. Innanzitutto, in occasione dei 130 anni dalla nascita, Modena Motor Valley omaggia il mito Tazio Nuvolari, ritenuto da Enzo Ferrari e Ferdinand Porsche il più grande pilota di tutti i tempi, con una mostra a lui dedicata. Tazio Nuvolari, detto il mantovano volante, oppure Nivola, come riconosciuto universalmente da tifosi e appassionati, non è solo un grande pilota del passato, è una figura eroica, leggendaria che conoscono e ricordano non solo i tifosi delle corse automobilistiche. Diventato una icona di un’epoca e di un modo di essere intrepido. La mostra intitolata Il campione di ieri: Nuvolari 130 anni, realizzata in collaborazione con la Scuderia Tazio Nuvolari Italia, lo ricorderà al pubblico per le sue gesta irripetibili, in una scenografia coinvolgente, con filmati d’epoca e gigantografie, saranno esposti alcuni modelli significativi di moto e auto con le quali Nuvolari ha gareggiato, accessori e cimeli che ne testimoniano la vita e la carriera. A fianco della mostra su Nuvolari vi sarà Villeneuve 40 un omaggio a Gilles Villeneuve, l’unico pilota che il Drake paragonò a Nuvolari; cimeli e accessori appartenuti al ‘canadese volante’ lo ricorderanno a 40 anni dalla scomparsa. A due prestigiose proposte rivolte al passato si affianca un suggestivo allestimento dedicato al presente e al futuro: la Galleria centrale della fiera offrirà un colpo d’occhio di bellezza ed emozioni ospitando una ricca esposizione di auto spider e cabriolet moderne prodotte nella Motor Valley, come ad esempio la Maserati Gran Cabrio, la Ferrari F8 Spider, la Lamborghini Aventador S Roadster, o ancora la Pagani Huayra Roadster Tricolore e la Dallara stradale. Una rassegna intitolata Le Spider di oggi della Motor Valley che sarà sicuramente un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati delle auto aperte.

Ma l’evento modenese non dimentica di essere il salotto buono del motorismo d’epoca e dedica un ulteriore omaggio a una protagonista della storia dell’auto: la Giulia. Verrà infatti allestita una mostra intitolata Happy Birthday Giulia, in occasione del 60esimo compleanno, nella quale si potranno ammirare tutte le varianti prodotte. Come è consueto però la manifestazione riserverà un ruolo da protagonista anche alle due ruote, con un’area appositamente dedicata alle moto, curata dal Motoclub2000, che racconta un periodo della storia del nostro Paese, attraverso quello che fu un vero e proprio fenomeno di costume degli Anni ‘70; con la mostra 50 cinquantini i visitatori potranno rivivere, o i più giovani scoprire, l’epopea dei motorini da 50cc che per i ragazzi e le ragazze di allora rappresentavano la libertà, l’autonomia, e che molti truccavano potenziandoli e creando un diffuso comportamento sociale. I Ciao, i Piaggio, i Bravo, i Boxer erano quelli più cittadini, ma anche i Malanca, i Motobi e altri più sportivi, hanno davvero segnato un’epoca e per chi era giovane in quegli anni sarà un vero tuffo al cuore ritrovarseli davanti, mentre per i ragazzi di oggi saranno una tenera scoperta. I giornalisti Giorgio Terruzzi, Leo Turrini, Mario Donnini saranno alcuni dei prestigiosi ospiti che animeranno il programma culturale della manifestazione, insieme agli autori Giancarlo Catarsi ed Emiliano Tozzi, gli artisti Gennaro Graziano e Filippo Di Mario, la regista Stefania Centonze, che proporrà, oltre a mostre, talk show, interviste, proiezioni e, per la prima volta, in questo scenario di potenza e bellezza, sfilate di moda e performance tra le auto, a cura di Creative Lab, laboratorio ideato dalla fashion design Patrizia Argilli. Poi ancora raduni, test drive ed altre sorprese per rendere i visitatori protagonisti. Sarà un evento con finalità culturali e commerciali in un’atmosfera glamour! Gli incontri dedicati ad esperti ed addetti ai lavori comprende anche un significativo talk show che vedrà alcuni giovani imprenditori del settore tra i più importanti a livello nazionale confrontarsi sul tema Il mercato dell’auto d’epoca tra tradizione e innovazione.