Chi sarà disposto ad assumersi la responsabilità di una tragedia annunciata?

Da ieri la stazione dei Vigili del Fuoco di Pavullo è rimasta priva del proprio mezzo aereo (la piattaforma Trid). Un’auto ha infatti colpito frontalmente il veicolo e i danni provocati dal violento impatto sono notevoli, fortunatamente nessuno è rimasto ferito nel sinistro. Ora in tutta la provincia di Modena, montagna compresa, c'è solo un’autoscala.  

0
1278

Sgomberiamo immediatamente il campo da ogni dubbio: non è una barzelletta ma la situazione è talmente drammatica da essere tragicomica. Da ieri la stazione dei Vigili del Fuoco di Pavullo è rimasta priva del proprio mezzo aereo (la piattaforma Trid). Un’auto ha infatti colpito frontalmente il veicolo e i danni provocati dal violento impatto sono notevoli, fortunatamente nessuno è rimasto ferito nel sinistro. Ora in tutta la provincia di Modena, montagna compresa, c’è solo un’autoscala.  

E allora ripropongo, come da mesi a questa parte, i medesimi interrogativi: qualora si dovessero verificare due incendi ai piani alti in due punti lontani della nostra provincia, chi si assumerà la responsabilità di scegliere dove indirizzare l’autoscala? Chi sarà disposto ad accollarsi “la colpa” e la responsabilità di una tragedia annunciata? Una sola autoscala da Pievepelago a San Martino Spino è una vergogna! 

Restare con le mani in mano non è più accettabile. 

Jessica Bianchi