L’eterno ritorno, un viaggio nel film di Liliana Cavani

Il percorso espositivo in Sala Cervi (dal 16 settembre all’8 gennaio) è un vero e proprio viaggio che partendo dal film Al di là del bene e del male di Liliana Cavani (con l’ausilio di materiali di lavorazione, foto di scena, bozzetti, musiche, manifesti, articoli di stampa ma anche significative installazioni ispirate a scene della pellicola), al film ritorna per restituire l’esperienza straordinaria di una storia oltre ogni schema diventata grande cinema.

0
329

La mostra L’eterno ritorno – Al di là del bene e del male racconta il film più audace e visionario di Liliana Cavani, Al di là del bene e del male (1977), dedicato all’esperienza limite vissuta da Lou Salomè, Friedrich (Fritz) Nietzsche e Paul Rée. Complesso e spettacolare, il film (intitolato inizialmente, e sempre nietzschianamente, L’eterno ritorno) è ispirato al pensiero e all’opera del filosofo tedesco – ritenuta ai tempi ancora scomoda – e narra dell’esperimento della “trinità”: esperienza deflagrante di una relazione a tre in cui la donna è al vertice di una geometria intellettuale, psichica e sensuale. Esperienza antiretorica, appassionata, crudele e rischiosa che segna i protagonisti, obbligando Fritz e Paul a un ritorno esiziale alla linea di partenza, mentre Lou ne esce indenne, aderendo a un’idea di giustizia che esige per sé libertà, autonomia, appagamento di ogni desiderio. Libera da convenzioni, oltre le categorie etiche di bene e male, la donna, vero superuomo nietzschiano, lascia alle spalle l’Ottocento e i due uomini amati, entrando con curiosità ed energia nel nuovo secolo: tempo carico di aspettative (e tragedie) su cui densamente riverbera il pensiero di Nietzsche.


Il percorso espositivo in Sala Cervi/Palazzo Pio (dal 16 settembre all’8 gennaio) è un vero e proprio viaggio nel tunnel della storia, un racconto che partendo dal film (con l’ausilio di materiali di lavorazione, foto di scena, bozzetti, musiche, manifesti, articoli di stampa ma anche significative installazioni ispirate a scene della pellicola), al film ritorna per restituire l’esperienza straordinaria di una storia oltre ogni schema diventata grande cinema.

ORARI – 16 e 17 settembre, ore 10-23 e 18 settembre, ore 10-20. Dal 23 settembre: venerdì, ore 10-13, sabato, domenica e festivi, ore 10-18.