Sogni di viaggiare nello spazio? Elisabetta Giocolano spiega come riuscirci

DreamsTeam, l'azienda specializzata nell'arte di viaggiare con diverse sedi localizzate nel nord Italia, di cui una a Carpi in via Aldrovandi n°2 gestita da Elisabetta Giocolano, è stata scelta da Virgin Galactic per promuovere e vendere i biglietti nello spazio. “Il costo per il viaggio di 90 minuti è di 450mila euro a persona. Basta essere maggiorenni e in normali condizioni di salute. Non ci sono limiti di età”.

0
784
Elisabetta Giocolano, consulente di viaggio presso la sede DreamsTeam di Carpi

A partire dal 2023 chiunque lo desideri e ne abbia le possibilità economiche, potrà viaggiare nello spazio fino a 100 km di altitudine, e ammirare la Terra dall’alto all’interno di una navicella spaziale in una condizione di microgravità.

Per essere tra i primi a farlo con Virgin Galactic, la compagnia creata dal magnate Richard Branson per offrire voli spaziali suborbitali a livello commerciale (volo sperimentato da lui stesso), ci si può rivolgere alle agenzie di Virtuoso, il network che aggrega i migliori professionisti del turismo di alta gamma di tutto il mondo, e che comprende in Italia nove agenzie di cui ben sette sono di DreamsTeam, l’azienda specializzata nell’arte di viaggiare che ha una sede anche a Carpi, in via Aldrovandi n°2.

Elisabetta Giocolano, consulente di viaggio presso la sede DreamsTeam di Carpi, è appena rientrata dalla conferenza annuale Virtuoso Travel Week di Las Vegas, dove DreamsTeam ha ricevuto la nomina ufficiale per la promozione e la vendita di biglietti per lo spazio da Virgin Galactic, e ha spiegato: “il viaggio nello spazio dura in tutto 90 minuti. Per partecipare basta essere maggiorenni e in normali condizioni di salute. Non ci sono limiti di età. Anche a 90 anni e oltre si può partire per un’avventura nello spazio, se lo si desidera e se si hanno le possibilità”.

A proposito di possibilità quanto costa viaggiare nello spazio?

“Il prezzo è di 450mila euro a persona. Ad oggi è una cifra altissima ovviamente, ma si spera in futuro, magari con l’aumento del numero di aeromobili a disposizione e con l’ingresso di altri fornitori che portino alla formazione di un mercato concorrenziale, di poter abbattere i costi in modi da ampliare il bacino di possibili fruitori”.

Come si svolge il viaggio e come ci si prepara a vivere questa esperienza?

“Partiamo dalla preparazione che consiste in tre giorni di formazione presso la sede di Virgin Galactic in New Mexico, lo Spaceport America, da dove parte anche il volo spaziale. Il viaggio dura in tutto 90 minuti e può ospitare al massimo sei persone. La procedura prevede il trasporto in quota della navicella spaziale da parte di un aereo. Una volta che saranno raggiunti i 15 km di altezza avverrà una delle sequenze più delicate, lo sgancio della navicella che, a quel punto, accenderà i motori e completerà l’ultima parte della salita arrivando a poco meno di 100 km di altitudine. A quel punto l’equipaggio potrà sperimentare alcuni minuti in condizione di microgravità e poi inizierà la manovra di ritorno a Terra”.

Quando prenderanno ufficialmente il via i voli? Che riscontro prevede per il mercato di Carpi e dintorni?

“I voli a livello commerciale prenderanno il via nel 2023 e, già da oggi, le prime disponibilità sono per il 2025. Ho proposto il viaggio a un nostro cliente, sulla base della conoscenza del suo profilo, e sta valutando di effettuarlo nel 2025 quando anche il secondo figlio avrà compiuto 18 anni. Sono certa che se i costi fossero più bassi i posti si riempirebbero da adesso fino al 2040. Infatti, anche se si tratta di un’esperienza ancora agli albori, i margini di rischio sono molto ridotti e per tanti si tratterebbe di un sogno incredibile che si realizza”.

Chiara Sorrentino