Carpi ricorda la strage di Bologna

Martedì 2 agosto, ricorre il 42° anniversario della strage fascista alla stazione di Bologna, e il Comune di Carpi ne ricorderà le vittime in due momenti: alla cerimonia ufficiale bolognese e nel cimitero urbano, dov’è sepolto il concittadino Umberto Tino Lugli, che a 38 anni perse la vita in quell’attentato.

0
173
L'orologio all'esterno della stazione di Bologna, distrutta dall'esplosione della bomba esplosa il 2 agosto 1980, fermo sulle 10.25, l'ora della strage

Martedì 2 agosto, ricorre il 42° anniversario della strage fascista alla stazione di Bologna, e il Comune di Carpi ne ricorderà le vittime in due momenti: alla cerimonia ufficiale bolognese e nel cimitero urbano, dov’è sepolto il concittadino Umberto Tino Lugli, che a 38 anni perse la vita in quell’attentato.

In piazza delle Medaglie d’oro a Bologna, dove interverranno il Sindaco Matteo Lepore e il Ministro dell’Istruzione e dell’Università Patrizio Bianchi, Carpi sarà presente con il gonfalone della città e il Vice-Sindaco Stefania Gasparini; la stessa mattinata, nel cimitero cittadino, il Presidente del Consiglio Comunale Carlo Alberto Fontanesi deporrà fiori sulla tomba di Tino Lugli.

La cerimonia di Bologna, come ogni anno dal 1981, è organizzata dall’Associazione Familiari Vittime della strage del 2 agosto e dal Comitato di solidarietà alle vittime delle stragi.