Lunedì 9 maggio inizierà il cantiere in corso Roma

I commercianti cominciano a fare i conti coi disagi che inevitabilmente ne deriveranno; l'amministrazione comunale stima la durata del cantiere in sette mesi, con l’obiettivo di concludere i lavori entro Natale, salvo imprevisti.

0
866

Prenderanno il via il 9 maggio i lavori di riqualificazione di Corso Roma e i commercianti cominciano a fare i conti coi disagi che inevitabilmente ne deriveranno. “Cosa ci dobbiamo aspettare?” chiedono all’amministrazione comunale che li ha incontrati, presente l’assessore ai Lavori Pubblici Marco Truzzi, assente l’assessore al Centro Storico Stefania Gasparini, insieme ai tecnici di Aimag, per illustrare le tre varie fasi del cantiere. Non si procederà progressivamente coi lavori lungo la via ma per accelerare i tempi si inizierà a scavare l’intera porzione centrale di Corso Roma lasciando liberi i marciapiedi per i pedoni e i ciclisti con bicicletta a mano.

Le prime preoccupazioni di chi gestisce un’attività sono di carattere pratico e riguardano le problematiche di carico e scarico delle merci, il ritiro dei cartoni e dei rifiuti più in generale: possono sembrare banalità per chi non è titolare di un’attività ma si tratta di aspetti fondamentali che non possono non essere considerati. A tratti, l’impressione è che nella Sala delle Vedute si parlino due lingue diverse in base alle priorità: l’amministrazione è concentrata sul cantiere, i commercianti sulla loro sopravvivenza. Hanno messo in conto una perdita del 20% e non ci voleva proprio un cantiere dopo due anni di pandemia in cui ce l’hanno messa tutta pur di lavorare, hanno trascorso metà giornata in negozio e l’altra metà sui social per promuovere la propria attività, hanno fatto investimenti. Per loro non era proprio il momento giusto e iniziano a sentire la fatica: il rischio è che tra sette mesi non riaprano tutti. Gli affitti rimarranno quelli molto onerosi del centro storico anche durante i sette mesi del cantiere ma l’alternativa per chi non vuole chiudere è quella di spostarsi.

I commercianti decisi a restare chiedono di poter avere un calendario con lo stato di avanzamento dei lavori per poter decidere di chiudere per ferie nel momento in cui i lavori interessano la porzione di strada prospiciente il negozio e hanno avuto rassicurazioni sul fatto che la ditta incaricata, la Porfirea srl di Sassuolo (individuata per l’esecuzione dei lavori, con un importo contrattuale di circa 750.000 Iva inclusa, avendo applicato un ribasso di quasi il 9% alla base d’asta), proseguirà a pieno ritmo anche nel mese di agosto per concludere l’intervento nei tempi previsti, prima di Natale.

Da parte delle associazioni di categoria è stata avanzata la proposta di prevedere indennizzi per le attività di corso Roma interessate dal cantiere in particolare nel caso in cui i lavori dovessero protrarsi più del previsto e “c’è la certezza di avere disponibilità delle materie prime che servono per evitare di interrompere il cantiere nel bel mezzo dei lavori?” è una delle ultime domande, ma in questo caso la risposta non è stata così convincente.

Sara Gelli