Rissa a colpi di machete in via Ugo da Carpi

Migliorano le condizioni del 25enne di origine pakistana, gravemente ferito alla mano con un machete il 24 aprile nella maxi rissa avvenuta in via Ugo da Carpi e che ha coinvolto sei stranieri, tutti maggiorenni.

0
1082

Migliorano le condizioni del 25enne di origine pakistana, gravemente ferito alla mano con un machete il 24 aprile nella maxi rissa avvenuta in via Ugo da Carpi e che ha coinvolto sei stranieri, tutti maggiorenni. 

Nei giorni scorsi, il paziente è stato operato dai Chirurghi della mano del Policlinico di Modena,  diretta dal dottor Roberto Adani, che lo hanno sottoposto a un complesso intervento di microchirurgia per la ricostruzione dell’arto, che presentava una subamputazione di mano a livello trans-metacarpale interessante le ossa, i tendini, i nervi e i vasi sanguigni. L’intervento è riuscito e la prognosi per il recupero della funzionalità dell’arto è di alcuni mesi con un lungo periodo di riabilitazione.