Contro il Covid, telecamere e conta-persone su Arianna

Autobus urbani sempre più sicuri e protetti contro la diffusione del Covid-19: la Giunta ha siglato un accordo con l’Agenzia per la Mobilità di Modena (aMo) per implementare a bordo dei minibus Arianna gli strumenti di gestione e controllo dei flussi dei passeggeri, con l’obiettivo di limitare gli assembramenti e così contenere e prevenire i contagi.

0
302

Autobus urbani sempre più sicuri e protetti contro la diffusione del Covid-19: la Giunta ha siglato un accordo con l’Agenzia per la Mobilità di Modena (aMo) per implementare a bordo dei minibus Arianna gli strumenti di gestione e controllo dei flussi dei passeggeri, con l’obiettivo di limitare gli assembramenti e così contenere e prevenire i contagi. In particolare, si procederà a integrare i sistemi di videosorveglianza e anti-intrusione per monitorare le presenze dentro i mezzi con telecamere interne, frontali e laterali. Previsti inoltre sensori conta-passeggeri, pulsanti anti-panico, rete wi-fi a disposizione degli utenti, sensori di movimento interni ed esterni. L’intervento prevede anche la dotazione di programmi per il resoconto dei dati, consentendo un monitoraggio puntuale, strumento prezioso per pianificazione operativa del servizio di trasporto pubblico da parte di aMo.

L’importo complessivo dell’intervento ammonta a 80mila euro, che il Comune verserà ad aMo per installare i nuovi impianti sulla flotta dei bus cittadini.