Il calcio a Carpi avrà un futuro: un nuovo inizio con Lazzaretti

Nell'intensa giornata di ieri Claudio Lazzaretti, avendo presentato l'unica manifestazione di interesse concreta a rilevare le ceneri del Carpi Fc 1909, ha ottenuto l'incarico dal Sindaco Alberto Bellelli per formare il nuovo soggetto che rappresenterà la città nel prossimo campionato di Serie D. Si attende ora solamente il via libera da parte della Figc (atteso per lunedì) per poter dare ufficialmente il via alla stagione 2021-2022. 

0
1222

Nell’intensa giornata di ieri Claudio Lazzaretti, avendo presentato l’unica manifestazione di interesse concreta a rilevare le ceneri del Carpi Fc 1909, ha ottenuto l’incarico dal Sindaco Alberto Bellelli per formare il nuovo soggetto che rappresenterà la città nel prossimo campionato di Serie D. Un nuovo inizio, che salvo sorprese vedrà la temporanea dicitura “Atheltic” ad accompagnare la denominazione cittadina, che scalda i cuori dei tifosi biancorossi da settimane preoccupati di una possibile scomparsa del titolo sportivo. 

Sempre nella giornata di ieri, dopo che l’ex Presidente Matteo Mantovani ha confermato di non voler effettuare nessuna richiesta di iscrizione alla Serie D con la vecchia denominazione, Lazzaretti, attraverso una lettera apparsa sui canali ufficiali della Correggese, si è congedato dal sodalizio reggiano rivendicando il lavoro fatto e la continua ricerca di un upgrade che ha consentito al club correggese di attestarsi come una delle più solide e temibili formazioni della quarta serie. “Nella vita si fanno progetti, programmi, poi improvvisamente possono capitare capitare opportunità che se capite possono essere la svolta calcistica per una crescita importante”: con queste prime righe, intrise di significato e di senso di appartenenza, è iniziata la nuova era targata Claudio Lazzaretti allo Stadio Cabassi. 

Si attende ora solamente il via libera da parte della Figc (atteso per lunedì) per poter dare ufficialmente il via alla stagione 2021-2022. 

Enrico Bonzanini