Il calcio a Carpi riparte con Claudio Lazzaretti

L'imprenditore carpigiano da anni Presidente della Correggese, sarà l'uomo della ripartenza biancorossa dopo la clamorosa mancata iscrizione al campionato di Serie C

0
3527

Luglio 2021 sarà per sempre ricordato dai tifosi del Carpi come il mese più tribolato della storia recente. Una situazione surreale nella quale un club, a tutti gli effetti dimostratosi (anche se in ritardo) solvibile, si è ritrovato escluso da una categoria alla quale aveva diritto di partecipare per meriti sportivi conquistati nella stagione 2020-2021. Un dramma sportivo, complesso da spiegare nel quale a rimetterci sono stati in prima linea: tifosi, appassionati, dipendenti, collaboratori ed un’intera famiglia del settore giovanile ritrovatasi, da un giorno all’altro, in completo stato di smantellamento.

Persa la Serie C, la “vecchia” proprietà dovrà avviare una lunga pratica ci chiusura della S.r.l sulla quale poggiava un titolo sportivo che ora, per regolamenti vigenti, è tornato nella mani del Sindaco Alberto Bellelli. Il Primo Cittadino dovrà sciogliere, in tempi celeri, il nodo sull’assegnazione del medesimo creando le condizioni per scongiurare (come accaduto in passato a Modena ed a Trapani) la temporanea scomparsa del calcio in Città. In “pole” ed ormai vicinissimo al traguardo l’imprenditore cittadino Claudio Lazzaretti. Esperto di calcio, appassionato dei colori biancorossi da sempre, il numero uno di Texcart starebbe “mordendo il freno” e cercando di accelerare al massimo per ottenere la deroga federale che gli consentirebbe di traslare la sua Correggese allo Stadio “Cabassi”. Un’operazione ardita ma ponderata che ha già, nella sua genesi, scaldato il cuore di una tifoseria profondamente ferita da una fine del tutto inaspettata ed ora in cerca di un pronto riscatto.

La rosa della Correggese intanto, agli ordini del mister ed ex Campione del Mondo Simone Barone, continua a lavorare al “Borelli” in attesa di un trasferimento. Una rosa giovane ma competitiva, con la necessità di inserire due prime punte di rango per la categoria, che potrebbe vedersi arricchita dai vari Nicola Mascolo (portiere ’02) e Fabio Varoli (’99). I due calciatori, dopo aver fatto parte del gruppo squadra impegnato nel ritiro di San Zeno di Montagna, avrebbero dato un loro pieno gradimento all’eventualità di rimanere nel nuovo Carpi di Lazzaretti in Serie D.

Mercato in fermento per gli ex biancorossi: Michael Venturi sarà a giorni annunciato dal Cosenza. Per il difensore romagnolo contratto biennale. Tanto mercato anche per Romeo Giovannini e Matteo Rossi che, in attesa di prendere una decisione definitiva, sfogliano la rosa dei pretendenti con la serenità di non dover contrattare un gradimento con alcuna società detentrice del proprio cartellino. Tris di pretendenti in Serie C anche per il centrale Luca Ercolani, mentre per gli ex gioellini della Primavera Pietro Biancheri e Giacomo Bologna imminente il passaggio rispettivamente alla Spal ed all’Udinese.