Saman: il fidanzato, spero ancora sia viva

Lo ha detto fuori dal tribunale di Reggio Emilia a pochi minuti dall'inizio dell'incidente probatorio al quale stamattina è sottoposto come testimone il 21enne pachistano fidanzato della 18enne connazionale Saman Abbas scomparsa da oltre due mesi e che si presume essere stata ammazzata dalla famiglia a Novellara, nella Bassa Reggiana

0
607

“Ho ancora la speranza che Saman sia viva. Sono un po’ agitato, ma sono pronto a raccontare tutto quello che so”. Lo ha detto fuori dal tribunale di Reggio Emilia a pochi minuti dall’inizio dell’incidente probatorio al quale stamattina è sottoposto come testimone il 21enne pachistano fidanzato della 18enne connazionale Saman Abbas scomparsa da oltre due mesi e che si presume essere stata ammazzata dalla famiglia a Novellara, nella Bassa Reggiana. Al fidanzato verrà chiesto di confermare quanto già detto in tivù affinché le sue dichiarazioni diventino fonte di prova.

Saqib ha raccontato della festa di fidanzamento a cui la famiglia di Saman aveva partecipato dopo averla promessa sposa a un cugino. Dopo quella festa Saman avrebbe tentato il suicidio, poi la fuga in Belgio e infine il ritorno a casa

L’avvocato che lo tutela, Claudio Falleti ha lanciato un appello al Pakistan: “La nostra richiesta principale è chiedere al Paese di cooperare anche per proteggere la famiglia del ragazzo in patria. Il mio scopo è portare i genitori in Italia per farli stare più tranquilli”. La famiglia del fidanzato aveva ricevuto minacce dagli Abbas affinché il ragazzo lasciasse Saman.