Nuovo ospedale di Carpi, Legambiente ER dice no al consumo di suolo agricolo

Legambiente ER punta il dito ed esprime dissenso sui nuovi ospedali previsti in Emilia Romagna, compreso quello di Carpi, che “comporteranno la perdita di ingenti quantità di suolo vergine in aree ad alta vocazione agricola”.

0
1307

Dura la critica di Legambiente Emilia Romagna sulla decisione di costruire nuovi ospedali “in piena campagna” nella nostra Regione. A destare la preoccupazione degli ambientalisti sono le strutture ospedaliere ad alto consumo di suolo” previste a Carpi, Piacenza e Cesena.

Ancora una volta, ha commentato l’associazione ambientalista, nella nostra Regione “si sceglie la strada urbanistica del passato: consumando campagna, senza particolari attenzioni a soluzioni meno impattanti e alimentando gli spostamenti in automobile”.

Inaccettabile secondo Legambiente l’ulteriore ”perdita di ingenti quantità di suolo vergine in aree ad alta vocazione agricola”. Perchè si domanda l’associazione, non procedere col “recupero di aree già degradate anziché compromettere importanti superfici in aree rurali?”.