No ai fiori, sì alla plastica…

Allo sfalcio dell’erba e della distesa di margherite e tarassaco non corrisponde poi un’attenta ripulitura dell’area e, come dimostrano le immagini, la rotonda è letteralmente ricoperta di piccoli pezzi di plastica.

0
763

C’è chi diventa amico delle api – vedi alla voce Novi di Modena –  e chi, al contrario, sfalcia le rotonde piene di fiori selvatici anche quando l’erba è bassa. Talmente bassa da non interdire la vista e quindi non costituendo alcun pericolo per gli automobilisti in transito. 

L’ultima in ordine di tempo a subire tale destino è stata la rotonda in Zona Autotrasportatori a Fossoli, come ci segnala una lettrice attenta. “Ogni anno – racconta – volenterosi cittadini fossolesi acquistano mix si semi di essenze selvatiche che poi spargono nelle aree verdi per tentare di sostenere gli insetti impollinatori oggi in grave pericolo e poi qualcuno passa e con un solo gesto annulla ogni sforzo”. Come se ciò non bastasse allo sfalcio dell’erba e della distesa di margherite e tarassaco non corrisponde invece un’attenta ripulitura dell’area e, come dimostrano le immagini, la rotonda è letteralmente ricoperta di piccoli pezzi di plastica. Insomma no ai fiori, sì alla plastica. 

J.B.