Dalla crisi all’opportunità. La palestra on-line Metodo Live festeggia un anno di attività

Quando la pandemia è scoppiata un anno fa i personal trainer Luigia Ricco e Stefano Solieri hanno colto l'opportunità di rivoluzionare il loro settore. “Con Metodo Live alleniamo centinaia di persone in tutta Italia. Senza distrazioni gli obiettivi si raggiungono più in fretta e in maniera duratura. La palestra del futuro sarà al 50% on-line”.

0
991

La palestra dopo la pandemia non sarà più la stessa e i personal trainer di ventennale esperienza Luigia Ricco e Stefano Solieri sono i pionieri di una nuova era del fitness, quella dell’allenamento a distanza in diretta che, nel loro caso, è già un marchio conosciuto in tutta Italia col nome di Metodo Live Italia (www.metodolive.com).

È passato un anno da quando con coraggio e intelligenza Luigia (meglio conosciuta come Lua) e Stefano hanno inaugurato Metodo Live, prima in forma gratuita nel periodo del lockdown e, in seguito, a pagamento.

È un metodo che non toglie efficacia all’allenamento- assicurano Lua e Stefano- ma, al contrario, la massimizza, consentendo inoltre di risparmiare tempo e denaro”.

Eliminando il tempo che si impiega per andare e venire dalla palestra e tagliando i costi di gestione, i vantaggi sono evidenti: chi si allena può dedicarsi con maggiore regolarità e dedizione alle sessioni di allenamento, e il costo dell’abbonamento si riduce.

C’è chi va in palestra per socializzare- hanno proseguito Stefano e Lua- e c’è chi, invece, si iscrive principalmente per raggiungere dei risultati.

Per la seconda categoria il Metodo Live è l’ideale perché consente di eliminare tutte le distrazioni, ottimizzare i tempi e raggiungere gli obiettivi in maniera più veloce e duratura. Tutto questo mantenendo un rapporto di empatia con chi si allena dall’altra parte dello schermo”.

Empatia che da sempre caratterizza l’approccio professionale di Lua e Stefano.

Il primo passo è conoscere la persona, il suo stato di salute, le sue esigenze, i suoi desideri. Il secondo è quello di costruire insieme un percorso che l’aiuti a raggiungere i suoi obiettivi. Prendersi cura del proprio corpo è anche prendersi cura della propria mente. In questo anno, sono tantissime le persone che ci hanno ringraziato per averle aiutate a stare meglio, ad allentare la tensione e a mantenere alto l’umore. E anche noi abbiamo lavorato molto sui noi stessi per adattarci alla nuova situazione e implementare al meglio il cambiamento che abbiamo avviato”.

Come sarà quindi la palestra del futuro?

Il mondo è in evoluzione, e così anche il settore delle palestre e centri fitness. Noi abbiamo anticipato una tendenza che in futuro crescerà sempre di più. La pandemia ha stravolto certe nostre abitudini ma ci ha permesso anche di scoprirne di nuove. Probabilmente la palestra del futuro sarà al 50% in presenza e al 50% a distanza. La differenza, come sempre, la faranno le persone che ci lavorano”.

Per informazioni: 3756162134; info@metodolive.com .

Chiara Sorrentino