Panni neri, come l’aria che respiriamo, appesi ai balconi

Parte da Carpi l’iniziativa Stendiamo panni neri, neri come l’aria che respiriamo organizzata per domenica 14 marzo. “Ci troviamo tutti alle 12.00 sui nostri balconi alle nostre finestre per mostrare il nostro dissenso stendendo i nostri panni neri, neri come l'aria che respiriamo”.

0
443

Parte da Carpi l’iniziativa Stendiamo panni neri, neri come l’aria che respiriamo organizzata per domenica 14 marzo. “Ci troviamo tutti alle 12.00 sui nostri balconi alle nostre finestre per mostrare il nostro dissenso stendendo i nostri panni neri, neri come l’aria che respiriamo”.

L’iniziativa parte dal basso da cittadini che hanno a cuore il tema dell’inquinamento atmosferico. “Carpi è tra le 50 città più inquinate d’Europa, per la precisione la 33esima, e continuiamo a sforare la soglia massima di PM10 nell’aria. Questo malaugurato primato non fa altro che favorire la diffusione del Covid19, che colpisce più violentemente i soggetti esposti ad alti tassi di polveri sottili nell’aria.

La pubblica amministrazione deve dimostrare di aver preso in considerazione questo attualissimo problema, proponendo e realizzando idee concrete e mirate a debellare questa silenziosa minaccia per la nostra salute.

In un mondo sempre più frammentato, facciamoci sentire all’unisono: domenica 14 marzo 2021 alle 12:00 stendiamo panni neri fuori dalle nostre finestre e balconi. Un semplice gesto per risvegliare il fervore di chi non ha ancora abbracciato questa causa. Facciamolo per noi e soprattutto per le generazioni future

Vogliamo bloccare questa cementificazione selvaggia – si legge nella pagina facebook Panni neri contro l’inquinamento – e l’abbattimento indiscriminato di alberi adulti anzi VOGLIAMO UN BOSCO URBANO per la nostra salute e quella dei nostri figli. Partecipate facciamoci sentire e vedere!”