Fontanelle chiuse: a primavera se ne valuterà la riattivazione

Sono numerosi i runner carpigiani che chiedono come mai le fontanelle presenti in città non siano in funzione. Due le motivazioni addotte dal Comune di Carpi: il freddo e il Covid.

0
446

Sono numerosi i runner carpigiani che chiedono come mai le fontanelle presenti in città non siano in funzione. Due le motivazioni addotte dal Comune di Carpi: il freddo e il Covid.

Ogni anno, infatti, con l’arrivo della stagione invernale le fontane vengono disattivate onde evitare che eventuali gelate notturne possano provocare la spaccatura dei tubi per essere poi riattivate con l’arrivo della primavera.

Nel 2020 però non hanno mai ricominciato a erogare l’acqua per ragioni igienico-sanitarie legate alla pandemia da Covid 19. Quest’anno, dopo le misure di contenimento adottate e il proseguo della campagna vaccinale verrà valutata la possibilità di farle rientrare in funzione. “La situazione è in itinere – spiegano dal Comune di Carpi – e contestualmente alla curva epidemica decideremo il da farsi per porre eventualmente fine a questo disagio. Al momento è prematuro fare qualsiasi promessa”.

Jessica Bianchi