Attenti al lupo, per innamorarsene basta un attimo!

Il Centro di Recupero della Toscana non era attrezzato per tenerlo e i Carabinieri Forestali che collaborano col Pettirosso hanno contattato i volontari modenesi che sono immediatamente andati a recuperare questo stupendo esemplare di lupo melanico. Per ora è in una struttura per ricevere le cure necessarie ma poi potrà essere inserito in un recinto di quasi 10.000 metri di bosco, in compagnia.

0
545

E’ arrivato al Pettirosso di Modena dalla Toscana. E’ un lupo tutto nero come quello delle favole, anche se a guardarlo sembra il più tenero dei cuccioli con i suoi occhi spaesati. La sua storia è incominciata alcuni anni fa quando ancora cucciolo è stato investito sulle strade delle montagne della vicina Toscana. Subito soccorso è stato portato nel canile di zona dove a causa di una grave frattura di una zampa posteriore hanno dovuto applicargli una protesi. 

Ma un giorno a un veterinario del canile è venuto un dubbio… Ma questo è un lupo non può restare in canile. Pertanto da qui la brillante idea di affidarlo ad un privato che lo teneva solo in un recinto. Fino a che un bel giorno Ausl e Carabinieri di competenza vengono a conoscenza della storia e subito hanno provveduto a fare l’esame del dna per accertare se di lupo si trattasse. E così è stato si tratta di un lupo da qui il sequestro perchè oltre a essere fauna pericolosa è fauna selvatica protetta e dunque assolutamente non detenibile da un privato. Il Centro di Recupero della Toscana non era attrezzato per tenerlo e i Carabinieri Forestali che collaborano col Pettirosso di Modena hanno contattato i volontari modenesi che sono immediatamente andati a recuperare questo stupendo esemplare di lupo melanico. Addormentato è stato visitato e risvegliato dai veterinari prima di caricarlo nel furgone del Pettirosso. Ora si trova al Pettirosso dove vengono fatti tutti gli accertamenti sanitari inoltre la protesi che era stata impiantata quando era cucciolo non ha seguito la crescita del lupo pertanto per ridare una funzionalità alla zampa dovrà essere adeguata al suo stato morfologico attuale. Per ora è in una struttura per ricevere le cure necessarie ed è monitorato da telecamere ed è molto tranquillo. Ma dopo potrà essere inserito in un recinto di quasi 10.000 metri di bosco, in compagnia.