Massacra di botte la compagna incinta, arrestato dai Carabinieri

Dopo essere stata aggredita con violenza dal convivente, un moldavo 25enne, già gravato da precedenti penali, la donna, ha trovato rifugio a casa di una vicina e ha richiesto l’intervento dei Carabinieri.

0
1769

Accecato dall’ira e dai fumi dell’alcol ha colpito la compagna incinta con calci e pugni, costringendola a scappare e a chiedere aiuto. Notte di terrore, quella appena trascorsa, per una ragazza moldava residente a Carpi: dopo essere stata aggredita con violenza dal convivente, un moldavo 25enne, già gravato da precedenti penali, la donna, ha trovato rifugio a casa di una vicina e ha richiesto l’intervento dei Carabinieri. I militari hanno prima portato la ragazza al Pronto soccorso, da dove è stata dimessa con 15 giorni di prognosi a causa dei traumi riportati e, successivamente hanno arrestato l’uomo, resosi già responsabile nel novembre scorso di fatti analoghi. La donna, alla decima settimana di gravidanza, ha trovato rifugio a casa di conoscenti.