Il Carpi non è ancora sceso in campo, si attende l’esito dei tamponi

Un inizio di 2021 quantomeno in salita per il Carpi Fc 1909, unica compagine di tutto il panorama della Serie C a non aver ancora ripreso gli allenamenti di gruppo.

0
327
Alfonso Morrone

Un inizio di 2021 quantomeno in salita per il Carpi Fc 1909, unica compagine di tutto il panorama della Serie C a non aver ancora ripreso gli allenamenti di gruppo.
Il gruppo, che va lentamente negativizzandosi, dovrebbe tornare al lavoro, anche se a ranghi ridotti, fra la fine di questa settimana e l’inizio della prossima. Un’eventualità che rende quasi certo il terzo rinvio consecutivo, relativo alla gara esterna contro il Padova degli ex Saber e Jelenic previsto il 10 gennaio. Decisivo in tal senso sarà l’esito del tampone realizzato nella mattinata di lunedì 4 gennaio.
Capitolo mercato – Il Dg Morrone è chiarissimo in materia. La rosa, impegnata in quattro mesi di fuoco caratterizzati da molte settimane con doppio turno, dovrà essere allargata e possibilmente potenziata. Un diktat che, compatibilmente alla politica della società, potrebbe portare a una o due cessioni eccellenti che vadano a finanziare gli innesti necessari. Tommaso Biasci, Michael Venturi e Samuele Maurizi sono al momento i pezzi pregiati con gli sguardi di vari club addosso. In entrata invece calda la pista che porta al centravanti del Fano Riccardo Barbuti: un terminale perfetto per le trame di gioco di mister Pochesci e per far coppia con un romeo Giovannini che potrebbe così beneficiare di maggiori spazi. Più fredda la pista che porterebbe al ritorno di Michele Vano: il calciatore, ai margini a Mantova, è vicino al passaggio al Perugia.
Enrico Bonzanini