Il caso Quadrifoglio, dove sono già morti 23 anziani, finisce in Regione

Il caso della struttura per anziani Quadrifoglio di Carpi dove, lo ricordiamo, sono già morti 23 anziani, finisce sul tavolo dell’assessore regionale alla sanità Raffaele Donini grazie a una interrogazione della consigliera regionale FI Valentina Castaldini.

0
1162

Il caso della struttura per anziani Quadrifoglio di Carpi dove, lo ricordiamo, sono già morti 23 anziani, finisce sul tavolo dell’assessore regionale alla sanità Raffaele Donini grazie a una interrogazione della consigliera regionale FI, Valentina Castaldini.

“Purtroppo questa vicenda – commentano Alberto Ferrari, medico e neo coordinatore per Forza Italia delle Terre d’argine e Valentina Castaldini – sta passando silenziosamente nel dimenticatoio, come se iniziassimo a essere insensibili e anestetizzati dai morti per Covid, quasi fossero scontati nelle CRA. Carpi, già nella prima ondata, ha pagato un prezzo altissimo e oggi temiamo non si sia fatto tesoro dell’esperienza precedente”.
“A differenza di altri casi nel modenese, le istituzioni – spiega Ferrari – hanno dato pochissime e frammentate informazioni; per questo – incalzano Ferrari e Castaldini – abbiamo chiesto in una interrogazione se sono state individuate delle responsabilità o accertate delle falle nelle procedure, non per una foga giustizialista ma per permettere di capire dagli errori cosa fare per garantire i fragili ospiti della CRA. Ricordiamo infatti che questo focolaio è uno dei più significativi e che i dati della provincia di Modena, rispetto alla media regionale, sono estremamente più alti”.