Riprendono le installazioni dei nuovi contatori Enel

In accordo con l’Amministrazione Comunale, E-Distribuzione ha avviato in questi giorni le attività  di installazione dei contatori di nuova generazione nel comune modenese dove verranno allacciati in totale 39 mila nuovi Open Meter.

0
924

Riprendono nel comune di Carpi le installazioni degli Open Meter, i contatori di nuova generazione targati E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione. Le attività di installazione erano state interrotte su tutto il territorio nazionale a causa dell’emergenza Covid-19. In accordo con l’Amministrazione Comunale, E-Distribuzione ha avviato in questi giorni le attività  di installazione dei contatori di nuova generazione nel comune modenese dove verranno allacciati in totale 39 mila nuovi Open Meter.

E-Distribuzione ha anche informato l’Amministrazioni comunale che gli interventi avverranno prestando la massima attenzione agli aspetti di sicurezza e salute del personale di E-Distribuzione, delle imprese appaltatrici e di tutti i cittadini. A questo proposito, la ripresa delle operazioni è stata programmata prevedendo inizialmente soltanto le sostituzioni dei contatori posizionati all’esterno degli appartamenti (portinerie, garage, androni, marciapiedi), in modo da evitare il contatto tra il personale operativo e gli utenti.  Il personale di E-Distribuzione e delle imprese appaltatrici sarà dotato di tutti i DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) necessari, previsti dalla normativa vigente.

La data relativa al singolo intervento è comunicata tramite avvisi esposti, con qualche giorno di anticipo, all’ingresso degli immobili interessati dalla sostituzione. L’intervento è completamente gratuito e i clienti non dovranno versare alcun compenso al personale impegnato nell’operazione.

Queste azioni si aggiungono alle iniziative già adottate nello svolgimento dell’attività da E-Distribuzione per tutelare la cittadinanza: oltre al tesserino identificativo dotato di fotografia in possesso di ogni operatore, i clienti hanno infatti a disposizione un ulteriore strumento per la verifica dell’identità dell’addetto alla sostituzione, a cui è possibile chiedere di generare un codice PIN che, chiamando il numero verde 803 500 (selezionare tasto 4) oppure utilizzando il servizio dedicato su APP o sul sito web E-Distribuzione, consente di acquisire i dati anagrafici dell’incaricato alla sostituzione.