Consegnano gratis mascherine spacciandole per dotazioni della Protezione Civile ma non è così

Dura la risposta del sindaco Alberto Bellelli: “abbiamo chiesto un supplemento di indagine perché tali mascherine non sono certificate e dunque non possiamo avallare operazioni di questo tipo".

0
2623

Girano per le case consegnando gratuitamente mascherine e spacciandole per dotazioni della Protezione Civile ma non è così. Dura la risposta del sindaco Alberto Bellelli: “abbiamo chiesto un supplemento di indagine perché tali mascherine non sono certificate e dunque non possiamo avallare operazioni di questo tipo. Per quanto mi riguarda le mascherine si possono anche fare in casa ma non possono essere consegnate come se fossero prodotte con i crismi della regolarità dal momento che non conosciamo l’origine dei materiali con cui sono state realizzate. Ora scatteranno le opportune verifiche”.