Nessun assembramento di gente sarà consentito o tollerato: fioccano le denunce dei Carabinieri

Ieri sera la Compagnia dei Carabinieri di Carpi, nell’ambito dei controlli messi in campo al fine di contenere l’espandersi dei contagi, hanno denunciato alla Procura modenese nove persone.

0
4401

Nessun assembramento di gente sarà consentito o tollerato. A fronte della drammaticità di questa emergenza, ognuno di noi deve fare la propria parte, restando a casa e limitando i contatti. E’ l’unica arma che abbiamo a disposizione per cercare di contenere il virus. Si esce per lavorare o per necessità inderogabili. Lo svago non è tra queste.
Per questo motivo la Compagnia dei Carabinieri di Carpi, nell’ambito dei controlli messi in campo al fine di contenere l’espandersi dei contagi, continua il suo lavoro in modo incessante e puntuale e anche ieri sera hanno denunciato alla Procura modenese nove persone. Sei di queste, tutte residenti in città, di origine pakistana, sono state sorprese ieri sera all’interno dell’appartamento di una donna, anch’essa del posto, intente a giocare a carte e dunque assembratesi – senza necessità – in spregio ai divieti vigenti. Le altre tre, invece – anch’esse residenti in città – sono state sorprese mentre tentavano di accedere all’interno di un supermercato; bloccate dai militari, dovranno rispondere non solo di tentato furto, ma anche dell’inosservanza del divieto di mobilità.
Proseguono poi anche i controlli nei parchi pubblici, giardini e luoghi di ritrovo.