Radio Bruno e AMO donano un nuovo ecocardiografo alla Rianimazione dell’Ospedale di Carpi

Lo strumento permette il monitoraggio non invasivo del paziente nella fase post-critica: nuove tecnologie a vantaggio del miglioramento dell’assistenza.

0
1677
La consegna dell'ecocardiografo

Un nuovo ecocardiografo per la Struttura Complessa di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale di Carpi. A contribuire in modo sostanziale alla donazione Radio Bruno che, in collaborazione con AMO – Associazione Malati Oncologici di Carpi, ha reso possibile l’acquisizione dello strumento per il miglioramento dell’assistenza ai pazienti del Ramazzini.

Il macchinario consente il monitoraggio non invasivo del paziente nella fase post-critica

L’ecocardiografo è stato consegnato questa mattina, alla presenza dei volontari di Amo e del dottor Gianni Prandi, presidente di Radio Bruno, oltre che dei professionisti del Ramazzini e dei rappresentanti della direzione dell’Azienda Usl che hanno così potuto ringraziare di persona i donatori.

Al termine delle procedure di collaudo per il completamento dell’acquisizione da parte dell’Ausl, lo strumento andrà ad ampliare il parco strumenti del Reparto di Anestesia e Rianimazione diretto dal dottor Alessandro Pignatti, mettendo così a disposizione degli operatori  un macchinario di ultima generazione che permette di effettuare in modo non invasivo il monitoraggio emodinamico del paziente nella fase post critica. La donazione consentirà dunque un’assistenza sempre più qualificata alla cittadinanza.