Droga a scuola: segnalati quattro minori alla Prefettura

Cinque sequestri, quattro segnalazioni alla Prefettura, una denuncia per spaccio e un’altra denuncia per resistenza a pubblico ufficiale: sono i primi risultati del progetto antidroga “Scuole sicure” a Carpi, dall’inizio dell’anno scolastico.

0
769

Cinque sequestri, quattro segnalazioni alla Prefettura, una denuncia per spaccio e un’altra denuncia per resistenza a pubblico ufficiale: sono i primi risultati del progetto antidroga Scuole sicure a Carpi, dall’inizio dell’anno scolastico.
I servizi complessivi svolti dalla Polizia Locale sono stati 31, impegnando complessivamente 73 persone, in divisa e in borghese, principalmente davanti alle scuole secondarie di secondo grado, ma non solo.
Il progetto, finalizzato a contrastare il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti in ambito scolastico, vede Carpi fra le città individuate dal Ministero degli Interni, con un finanziamento al Comune di circa 37mila euro con i quali sarà possibile anche installare sette nuove telecamere nelle zone limitrofe agli istituti.
I sequestri effettuati in questi primi tre mesi di attività riguardano modiche quantità; le segnalazioni alla Prefettura, tutte di minorenni, sono per uso di sostanze; le denunce sono in un caso alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni (spaccio), in un altro alla Procura presso il Tribunale di Modena (resistenza a pubblico ufficiale), perché alla vista degli agenti un giovane avrebbe tentato di disfarsi della sostanza distruggendola.
Oltre ad attività di prevenzione e repressione attraverso controlli e monitoraggio, il progetto prevede interventi educativi e informativi rivolti agli studenti, sulle conseguenze legali dell’utilizzo di droghe, conseguenze spesso sottovalutati.