La storia del Ramazzini racchiusa in un libro

0
678

Sabato 26 ottobre, alle 10, nella cornice dell’Auditorium Loria, verrà presentato il libro L’Ospedale Ramazzini di Carpi, curato da Giuliana Lusuardi, Silvano Cabri e Danilo Morini (Vittoria Maselli Editore). L’evento, patrocinato dal Comune di Carpi, prevede gli interventi dei curatori, del sindaco Alberto Bellelli, della direttrice del Distretto Sanitario Stefania Ascari, del dottor Dante Colli e dei medici Fabrizio Artioli e Carlo Di Donato. Il volume, di oltre 200 pagine e corredato da circa 150 foto, racconta la storia, lo sviluppo e l’organizzazione medico-sanitaria dell’Ospedale Bernardino Ramazzini. Il testo, disponibile in libreria, racconta un viaggio lungo quasi un secolo, dal 1922 al 2019, attraverso le pieghe della sanità ospedaliera carpigiana. E lo fa attraverso i volti di chi, giorno dopo giorno, si è speso per difendere il diritto alla salute di ciascuno noi. E’ la memoria viva di un passato che non può essere dimenticato, poiché rappresenta l’eredità dei nostri padri. Un’eredità da difendere, soprattutto ora.

Il volume presenta la ricostruzione storica del dottor Dante Colli, per poi documentare  il percorso che, attraverso nuove acquisizioni, per lo più frutto delle donazioni del cavalier Guido Molinari, ha portato il Ramazzini a essere la struttura che conosciamo. Alla sezione L’Ospedale di oggi, che contiene una presentazione di tutte le attuali Unità operative realizzata attraverso un’intervista ai rispettivi direttori, ne segue una dedicata ai primari storici e un’altra alle testimonianze di alcuni protagonisti della storia del nosocomio. Il libro è impreziosito dall’album di famiglia del Ramazzini, in gran parte proveniente dall’archivio fotografico di uno dei curatori, il dottor Cabri, in servizio per 25 anni come medico anestesista e rianimatore.

Il racconto inizia dunque con la nascita del Ramazzini nel 1922 e, attraverso il ricordo delle vicende degli uomini e delle donne che hanno costruito, difeso e consolidato, nel corso dei decenni, il suo sviluppo, si giunge sino ai giorni nostri.  Fotografie, interviste e ricordi consentono al lettore di ripercorrere la storia del nosocomio di casa nostra. Una storia piccola, squisitamente carpigiana, che si inscrive in quella con S maiuscola, dipanandosi tra le due guerre mondiali, l’esplosione del boom economico… fino ad oggi e oltre. Perché tra le pagine di questo testo, senza precedenti a Carpi, c’è spazio anche per il futuro, tra aspettative, crescita e progetti. Ma ad emergere sono soprattutto la dedizione, il sacrificio, la professionalità e l’umanità di chi ha operato – e opera – quotidianamente per il benessere di tutti noi.

J.B.