Vogliamo allargare la nostra famiglia

0
467

Piccola. Raccolta. Familiare. La Scuola d’Infanzia Mamma Nina di Fossoli è un gioiellino in cui cinquanta bambini vivono ogni giorno grandi avventure. “Tra queste mura – racconta Benedetta, una mamma – è cresciuta la mia secondogenita e quando è arrivato il momento, non ho avuto alcuna esitazione a iscrivere qui anche la mia più piccola. Amo questo asilo che svolge una funzione importantissima per la frazione, per il suo progetto educativo e i suoi bellissimi spazi. Essendo legata alla parrocchia, questa realtà pone grande attenzione alla crescita spirituale dei nostri figli e la presenza di suore e tate laiche assicura una preziosa pluralità di sguardi e sensibilità differenti”. La scuola d’infanzia, dotata di una mensa interna, è inoltre a ridosso di un grande parco, “dove i bimbi possono giocare in mezzo al verde e fare esperienza diretta della bellezza della natura”, prosegue Benedetta. Ma la vera forza di questo luogo, le fa eco Emanuela, un’altra mamma, “sono le sezioni miste. In questo modo i bambini, dai due ai sei anni, possono condividere i medesimi spazi, fianco a fianco, prendendosi cura gli uni degli altri nelle diverse fasi della loro crescita”.
Nella scuola d’infanzia, diretta da Suor Grazia, si respira un’atmosfera calda, accogliente, in cui è impossibile non sentirsi immediatamente a proprio agio. “Qui – spiega Emanuela – ci conosciamo tutti e tra i genitori si è creato un bel rapporto di amicizia e collaborazione. Ogni famiglia è presente e si dà da fare per contribuire così alla crescita di questo luogo per il bene dei nostri figli e di quelli che verranno dopo di loro”. Alla Scuola d’Infanzia Mamma Nina sono numerose le occasioni in cui mamma e papà possono condividere momenti insieme ai loro piccoli: “organizziamo spesso delle colazioni per auto finanziarci e permettere ai genitori di vivere questo spazio insieme ai loro bimbi. Davvero un bel modo per iniziare la giornata”. Ora la scuola di Fossoli ha deciso di spalancare le porte alla cittadinanza: “l’obiettivo – spiega la direttrice, Suor Grazia – è quello di aprire le porte a tutte le famiglie per farci conoscere da quante più persone possibili, anche oltre i confini della nostra frazione. Per questo stiamo allestendo un vero e proprio atelier, una grande sala adibita a laboratorio dove grandi e piccoli potranno cimentarsi in varie attività manuali e creative”. Il primo appuntamento per mettere le “mani in pasta” è sabato 26 ottobre, dalle 10 alle 12, quando mamme e papà insieme ai loro bambini potranno dedicarsi a pittura e manipolazione di pongo e pasta di sale. Il 30 novembre poi, spazio a un imperdibile laboratorio di Natale per realizzare così bigliettini e decori fai da te. “Vogliamo allargare la nostra famiglia – sorridono genitori e tate – speriamo che il nostro invito venga raccolto”.
Jessica Bianchi