Il dirigente Tartari è stato sospeso per 30 giorni dalla Commissione disciplinare voluta dal sindaco

0
201

Diego Tartari, dirigente del Settore Restauro, Cultura, Commercio e Promozione economica e turistica, è stato sospeso per 30 giorni, a partire dalla giornata di domani. A stabilirlo la Commissione tecnica disciplinare voluta dal sindaco Alberto Bellelli all’indomani dell’annullamento della Festa di Capodanno in Piazza Martiri quando emersero alcune irregolarità nell’aggiudicazione del bando ad Arpalice. Annullamento giunto a soli tre giorni dall’evento rendendo di fatto impossibile mettere in campo una soluzione alternativa. Fu allora che il primo cittadino chiese agli uffici competenti di avviare le verifiche amministrative interne per accertare le responsabilità dell’accaduto e di prendere tutti i provvedimenti necessari. I tecnici hanno dunque disposto la sospensione di Tartari per effettuare ulteriori accertamenti.
I capi d'imputazione che vengono ascritti a Tartari, a cui nei giorni scorsi è stato notificato un avviso di garanzia, lo ricordiamo, sono turbativa d'asta in concorso con altri nella scelta del contraente per quanto riguarda due eventi, voto di scambio in concorso e tentata truffa aggravata in concorso ai danni dello Stato. Tartari dovrà presentarsi presso la caserma dei Carabinieri di Carpi, la prima settimana di febbraio, per essere interrogato.
J.B.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here