Gattile in festa: tra adozioni e ricordi

0
211

Grande successo per la Festa del Gattile di Carpi tenutasi domenica 9 settembre. Complice una calda giornata di fine estate, sono state tante le persone, soprattutto famiglie, che hanno animato la simpatica iniziativa. Entusiasti i più piccoli che si sono divertiti ad accarezzare e a giocare coi tanti mici dell’oasi felina. Per alcuni è stato amore a prima vista, tanto che quattro gatti sono andati in adozione, una femmina adulta e tre cuccioli. “Due fratellini – spiega la presidente del Gattile, Pierangela  Ferrari – sono stati portati a casa dalla stessa famiglia: sempre più persone si rendono conto dell’importanza di adottarne due insieme affinché i gattini possano farsi compagnia durante l’assenza delle persone. A queste adozioni vanno poi aggiunte quelle a distanza. La nostra festa è una bella occasione anche per rivedere famiglie che anni fa hanno adottato i nostri gatti (di solito ci portano le foto) e dare preziosi consigli a chi invece sta pensando di farlo ora: è importante valutare la scelta dell’animale, ad esempio se adulto o cucciolo, in relazione al contesto abitativo e familiare”.
Tra i presenti anche un gattaro d’eccezione, il sindaco Alberto Bellelli, con moglie e figlia al seguito. “Quando è nata la mia bambina, avevamo già una coppia di gatti, Peppo e Pipi, adottati proprio al Gattile, che si sono letteralmente innamorati di lei. I gatti sono straordinari compagni di vita e con mia figlia si trasformano anche in formidabili baby sitter. Vivere con loro è inoltre un bel modo per educare i bambini al rispetto degli animali e quindi al rispetto in generale”. Una nota dolente ha però scandito la giornata: poco prima dell’inizio della festa, alle volontarie è stato portato un gattino, un malmesso cucciolo di 50 giorni, bianco e rosso,  raccolto in via Cavata. “Purtroppo ha il bacino e una zampetta rotti. L’abbiamo portato subito dal veterinario e speriamo vada tutto bene”.
Federica Boccaletti

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here