Accertata la morte cerebrale del bimbo di 4 anni ricoverato al Policlinico

0
143

Non ce l’ha fatta Nicholas, il bambino di 4 anni ricoverato da lunedì 23 aprile in Terapia Intensiva al Policlinico di Modena. La morte cerebrale del piccolo di Carpi, che non aveva mai ripreso conoscenza, è stata accertata nella tarda nottata di ieri, martedì 24 aprile. La famiglia ha acconsentito alla donazione degli organi. Il piccolo era giunto al Pronto Soccorso di Carpi, alle 17.15 del 23 aprile 2018, portato in auto dalla madre, in stato di arresto cardiorespiratorio. La madre ha riferito di avere trovato il figlio riverso a terra, in stato di incoscienza non testimoniata, la cui durata quindi non è stato possibile definire con precisione. All'arrivo in Pronto Soccorso era stato subito identificato lo stato di arresto cardiorespiratorio ed erano state immediatamente avviate le manovre rianimatorie previste dal protocollo: massaggio cardiaco esterno, farmaci endovenosi, intubazione orotracheale precoce, con attivazione immediata del Rianimatore, del Pediatra e del Cardiologo. Il piccolo era stato poi centralizzato in Terapia intensiva al Policlinico di Modena dove, purtroppo, è deceduto. I medici e il personale infermieristico del Policlinico di Modena e dell’Ospedale di Carpi, molto scossi per l’accaduto, sono vicini al dolore della famiglia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here