Guidava ubriaco con un tasso alcolemico di 1.9

0
283

Il 43enne di San Prospero che ha stroncato mercoledì la vita del titolare della Redmark, Davide Cantarelli, mentre faceva jogging in via Tre Ponti, guidava ubriaco. Gli esami parlano chiaro: l’uomo, dopo essersi messo alla guida della propria  Fiat Punto con un tasso alcolemico di 1.9, ha iniziato a sbandare sulla carreggiata. Davide presumibilmente si è gettato nel fosso che costeggia la strada ma la presenza di una siepe non gli ha offerto vie di fuga e quando l’auto è uscita di strada, cappottandosi, non è riuscito a evitare l’impatto. Un urto violentissimo che non gli ha lasciato scampo: Davide è morto prima di arrivare all'ospedale di Baggiovara a causa delle gravissime lesioni riportate. Lascia la figlia Linda di 10 anni, la compagna Alessia e il figlio della compagna Carlo Alberto di 23 anni. All'automobilista verrà contestato il reato di omicidio stradale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here