Trasporto scolastico: un aiuto ai ragazzi e alle loro famiglie

0
95

L’Amministrazione Comunale di Novi, in collaborazione con il Settore Istruzione dell’Unione Terre d’Argine, ha deciso di destinare parte dei fondi derivanti dai diritti di estrazione degli idrocarburi nel proprio territorio – circa 40mila euro – per ridurre le spese sostenute dalle famiglie di ragazzi che utilizzano il servizio di trasporto pubblico e scolastico nei tragitti casa/scuola per l’anno scolastico 2016/17. In particolare, per i ragazzi dai 12 ai 26 anni è previsto un contributo del 50% sul costo dell’abbonamento annuale o mensile sottoscritto con SETA SpA o con Trenitalia o con altro gestore di servizio pubblico di trasporto. Come già comunicato a tutte le famiglie, per ottenere il contributo occorre presentare entro il 31 dicembre 2016 copia dell’abbonamento sottoscritto all’ufficio scuola di Novi di Modena e compilare l’apposito modulo di richiesta (per i ragazzi minorenni la domanda deve essere effettuata da un genitore). L’ufficio scuola, via De Amicis 1, è aperto nei seguenti orari: martedì e venerdì dalle 9 alle 12.30 e giovedì dalle 14.30 alle 17; anche su appuntamento previo avviso telefonico al n. 059 6789130. Per chi ha sottoscritto un abbonamento annuale il contributo sarà erogato in un’unica soluzione entro marzo 2017. A chi ha sottoscritto invece abbonamenti mensili, l’erogazione avverrà sempre entro marzo 2017 per gli abbonamenti sottoscritti per il periodo settembre/dicembre 2016 ed entro settembre 2017 per quelli sottoscritti per il periodo gennaio/giugno 2017. Invece, per i ragazzi delle primarie e secondarie di primo grado di Novi, iscritti al servizio di trasporto scolastico effettuato dall’Unione delle Terre d’Argine, lo sconto del 50% sul costo sostenuto per il servizio usufruito da settembre a dicembre 2016, verrà effettuato direttamente sulle fatture che gli iscritti riceveranno nel mese di gennaio 2017; mentre anche le fatture emesse dall’Unione nel mese di luglio 2017, per i servizi di trasporto scolastico da gennaio/giugno 2017, avranno le tariffe dimezzate. “Sostenere le famiglie per questo importante servizio, che consente l’accesso alla scuola e allo studio – ha affermato l’assessore all’Istruzione Marina Rossi – ci sembra un buon modo per augurare in concreto ai nostri cittadini un buon Natale e un felice 2017”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here