Inaugurata la nuova sede del Gruppo Enel di Carpi

0
193

Sette impianti di Alta Tensione, 5510 km di linee in media tensione e bassa tensione, 2.974 cabine elettriche e oltre 147mila clienti: sono questi i numeri significativi su cui è impegnata l’Unità operativa di Mirandola e Carpi di e-distribuzione (Gruppo Enel) che da oggi ha una nuova sede operativa a Carpi per continuare a garantire un servizio di qualità ai 18 comuni della provincia di Modena di cui è gestore della rete elettrica. A distanza di quattro anni dal sisma, l’azienda ha inaugurato una nuova struttura in via dell’Artigianato 16, che prende il posto del precedente edificio (situato in via Nuova Ponente) lesionato dal terremoto del 2012. Presenti al taglio del nastro l’assessore Simone Tosi, il vescovo  Francesco Cavina e, per e-distribuzione, la responsabile Macro Area Nord, Debora Stefani, il responsabile Emilia Romagna Marche, Leonardo Ruscito e il responsabile zona Reggio Emilia – Modena Antongiulio De Lazzari insieme a una rappresentanza del personale della Distribuzione Territoriale Rete Emilia Romagna Marche. La squadra di tecnici e operai composta da 15 risorse a Carpi, 18 a Mirandola e 8 Castelfranco Emilia garantisce il servizio elettrico 24 ore su 24 ai comuni di Modena, Carpi, Soliera, Novi, Bastiglia, Bomporto, Castelfranco Emilia, Nonantola, Ravarino, San Prospero, Camposanto, Cavezzo, Concordia, Finale Emilia, Medolla, Mirandola, San Felice e San Possidonio intervenendo anche in situazioni di emergenza e nelle criticità. L’Unità operativa di Mirandola Carpi, supportata in totale da 38 mezzi operativi, è impegnata nel coordinamento quotidiano delle squadre sul campo, nella gestione degli interventi di manutenzione, nella progettazione e realizzazione di investimenti per il restyling e il potenziamento della rete, puntando al miglioramento continuo della qualità del servizio offerto ai cittadini. Inoltre, nell’ottica della sostenibilità ambientale su cui punta l’Azienda, presso la nuova sede è stata installata un'infrastruttura di ricarica per consentire l’alimentazione dei veicoli elettrici utilizzati dalle squadre di e-distribuzione per gli interventi sul campo.  “Enel è un’azienda della comunità e io a nome della comunità vi ringrazio per il vostro impegno, il vostro lavoro e per l’attenzione che dimostrate anche per la sostenibilità ambientale che deve essere il nostro futuro”, ha sottolineato Tosi.
“Continuiamo a mantenere il presidio sul territorio garantendo un’elevata qualità del servizio ai comuni e ai cittadini della provincia di Modena. La nuova sede – ha infine aggiunto Debora Stefani – è il segno di una continuità e di un’attenzione costante verso questo territorio che la nostra azienda ha sempre avuto anche nei momenti di difficoltà come il terremoto del 2012”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here