Il modern folk targato CARPIRE’MO

0
44

Un quintetto ModernFolk. Così amano definirsi i CarpiRe’Mo, il gruppo composto da Laura Antonioli, voce femminile, Marcello Borsari alla chitarra, il carpigiano Federico Varini alla batteria, Davide Marchi al basso e Riccardo Bursi alla tastiera.  La band nasce nel 2014 come progetto cover formato da voce, chitarra acustica e percussioni.  Dopo un discreto consenso iniziale nei confronti del progetto, nel tempo il suono del gruppo si è plasmato inserendo batteria, basso e tastiere per un organico e un suono più completi con l’intento di creare una sonorità innovativa per il panorama musicale italiano, reinterpretando in chiave personale brani famosi più o meno recenti. “Il genere che descrive meglio il gruppo – spiegano – è quello che ci piace definire Modern Folk, ovvero il pop ritmato dalla chitarra acustica con sonorità affini al genere folk. L’originalità sta nella voce femminile al centro dello show sorretta da un muro di suono ritmico o ballato e dalle tre voci che riportano al folk classico e agli arrangiamenti pop di gruppi vocali”.

Da dove deriva la scelta del nome?

“CarpiRe’Mo unisce le sigle delle tre città di origine di noi componenti (Carpi, Reggio Emilia e Modena), oltre ad avere il significato di prendere, raggiungere dal latino”.

Dove vi suonate?

“Il punto di ritrovo del gruppo è la sala prove personale a Modena, in cui prepariamo gli show, gli eventi e passiamo le serate a parlare di musica”.

Avete composto dei vostri brani originali?

“Recentemente abbiamo iniziato a scrivere anche musica inedita e originale. La scommessa è nata da un concorso a cui abbiamo partecipato in occasione della festa della Liberazione di quest’anno: era richiesta la realizzazione di un brano inedito a tema e noi abbiamo scritto Domani Potrà. Da lì siamo partiti realizzando altri brani inediti che proponiamo al pubblico insieme alle cover durante le nostre serate”.

Avete anche pubblicato degli album?

“A oggi sono stati pubblicati due album di sole cover arrangiate in chiave personale di brani più o meno recenti e più o meno affini al genere suonato. Con l’ultimo album Acustico uscito in aprile ci siamo spinti a creare medley, ovvero insiemi di brani simili e diversi all’interno della stessa composizione attivando ulteriormente la creatività del gruppo”.

Sogni e progetti per il futuro?

“Senza dubbio l’obiettivo numero uno è quello di divertirsi suonando e questo presuppone di cercare di espandere ulteriormente le influenze musicali del gruppo e uscire dalla zona emiliana. 

Il sogno principale rimane tuttavia quello di produrre il primo album inedito completamente proprio in italiano e posso dire che ci stiamo già lavorando”.

Quali sono le prossime date in programma?

“Mercoledì 3 agosto suoneremo alla Sagra di Quartirolo, il 6 agosto saremo al Vezzano Acoustic Festival, il 4 settembre alla Scampagnata di Formigine, e il 17 settembre parteciperemo alla Festa dell’Uva di Castenaso in provincia di Bologna.

Chi vuole restare aggiornato su tutti gli appuntamenti e le novità può consultare la pagina facebook CarpiRe’Mo”.

Chiara Sorrentino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here