Paga la crema con denaro falso

0
103

Si è presentato presso il centro estetico La Tua Immagine in via De Sanctis per acquistare una crema del costo di 20 euro e, per pagare, ha estratto dal portafogli una banconota da 100 euro. Ha aspettato il resto e poi ha fissato un appuntamento a distanza di pochi giorni per un trattamento benessere. “Quando in banca mi hanno detto che era una banconota falsa sono sbiancata” riferisce la titolare Bruna Marchetti “ma sono riuscita a ricostruire l’episodio e a individuare il truffatore che ha detto di chiamarsi Tommaso. Ha una quarantina d’anni, occhi azzurri e media altezza. Naturalmente non si è fatto vedere all’appuntamento”. Così, oltre ad aver perso gli ottanta euro del resto e la crema da venti euro, se n’è andata in fumo pure un’ora di lavoro. “E’ poca cosa ma sono particolarmente infastidita e non intendo ricadere di nuovo in questa trappola. Per questo motivo ho comprato il lettore di banconote, per verificare la loro autenticità: adesso lo uso sempre e lo tengo sul bancone ben visibile per scoraggiare eventuali futuri truffatori”. Perché questo è il loro modus operandi: entrano, verificano che non ci sia il lettore di banconote e ‘spacciano’ denaro falso. Bruna Marchetti ha pubblicato anche un avviso su Facebook per allertare il maggior numero di persone, estetiste e parrucchiere in particolare, ed evitare che possano finire nella trappola. “Ho scoperto – riferisce – che pochi giorni dopo ha replicato l’identico copione presso una parrucchiera, sempre pagando con un taglio da 100 euro”.  Grazie all’avviso condiviso sul social a una negoziante è andata meglio. “Mi ha chiamato – racconta Bruna –  per informarmi che si è presentato anche da lei ma, grazie alle informazioni che aveva, si è accorta che la descrizione corrispondeva a quella del truffatore e ha tirato fuori il lettore di banconote che aveva sotto il bancone. Nel momento in cui passava la banconota mi ha detto di aver avuto la sicurezza che sarebbe stata falsa. Così è stato e lui se n’è andato”. Insomma, “più gente sa, meglio è”.

Sara Gelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here