Novi di Modena: quelli del ’76…

0
163

Mangiavamo panini da settecento lire, giocavamo a Shangai, Monopoli e Indovina Chi.
I primi di marzo la ricreazione si trasferiva nel campo sportivo che ora ospita la nuova scuola. Quella costruita dopo il terremoto.  Poi per anni non ci siamo più visti.
Chi è rimasto a Novi, e lo incontravi per caso con un saluto veloce, e chi si è spostato vicino o lontano. Ma eccoci il 20 marzo 2016 attorno a un tavolo per festeggiarci. I bambini di ieri. Quelli del ’76. A ricordare aneddoti. A rivedere vecchie foto.  A raccontarsi una vita.
Un fiore per chi non c’è più, l’arrivo a sorpresa dei nostri insegnanti e tanta voglia di ritrovarsi.
Per capire che in fondo non ci siamo mai lasciati.
Grazie amici.
Grazie per esserci stati.
E grazie per esserci ancora.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here