Metti una notte al liceo…

0
332

La sera di venerdì 15 gennaio, le porte del Liceo Rinaldo Corso di Correggio sono state aperte al pubblico per il secondo anno consecutivo, dalle 18 alle 24, come quelle di tutte i licei classici della penisola che hanno aderito all’iniziativa Notte nazionale del liceo classico. La serata è stata un’occasione per noi studenti, ma anche per i docenti, di trasmettere alla cittadinanza l’essenza dello studio delle materie classiche e per deliziare il pubblico con un po’ di cultura. Il programma era davvero ricco. Alle 18.30 alcuni professori hanno tenuto delle lezioni magistrali: Il percorso fra l’arte e il mondo classico del professor Claudio Franzoni e della professoressa Elisabetta Grisendi; La curiosità del naturalista, una prova sul campo del professor Bruno Neroni; Il coraggio della verità del professor Emanuele Puglisi e della professoressa Enrica Fontani. Alle 20 ha poi avuto luogo l’esibizione del Coro dell’Indaco diretto dal maestro Zuffa. Alle 20.30 si sono susseguiti vari laboratori, tenuti dagli studenti – Laboratorio di danza (Ars21), Miti in corso, Etimologica-mente, Statue e quadri viventi, Operation Gods, Back to the past 2.0, Coro 2.0, Intorno a Orfeo, Permanenza dell’antico – che spaziavano dall’arte alla musica, alla letteratura.
Insieme ad altri miei compagni di classe (Anna Pignagnoli, Matteo Pascucci, Nadia De Sario, Elisabetta Bizzarri, Eleonora Fontanesi, Marta Davoli, Chiara Catellani, Eva Di Donna e Paola Montanari) abbiamo tenuto il laboratorio Intorno a Orfeo. Tre i brani letti relativi al mito di Orfeo: la morte di Euridice, la discesa agli Inferi di Orfeo, il suo sguardo verso l’amata, tratti dalle Georgiche di Virgilio e dalle Metamorfosi di Ovidio. A ciascuno era assegnato un pezzo suonato da noi musicisti (Anna, Matteo, Nadia ed io) sul quale hanno danzato due ballerine (Elisabetta e Eleonora). Insomma, un significativo esempio di coesistenza di più forme d’arte. Infine, a partire dalle 22.30, hanno suonato nel corridoio principale della scuola, quattro band composte da alcuni studenti fino alla mezzanotte, ora in cui è stato letto un passo tratto dall’Iliade in contemporanea con tutti gli altri licei aderenti all’iniziativa.
Niccolò Barchiesi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here