“La paura è l’obiettivo del terrorismo”

0
135

Il senegalese Youssou Sow, tecnico di un’azienda carpigiana vive da anni a Parigi.
“Venerdì 13 quando si sono verificati gli attentati ero fuori con gli amici: sono immediatamente tornato a casa e sono rimasto barricato fino a lunedì mattina quando sono stato costretto a uscire per recarmi al lavoro. Per due giorni sono rimasto a guardare incredulo la televisione per cercare di capire cosa stesse accadendo. Nessuno usciva, tutti avevano paura, i centri commerciali erano chiusi, la città deserta: ho pensato che tutto fosse finito. Da musulmano posso affermare che qui l’Islam non c’entra nulla: gli attentatori sono radicalizzati, fuori di testa. Gli hanno fatto il lavaggio del cervello! Ma hanno ottenuto il loro obiettivo: terrorizzare le persone. Non è forse questo lo scopo del terrorismo? Impaurire la gente e farla sentire fragile e indifesa. Avere paura però significa darla loro vinta: la vita deve continuare”.
Jessica Bianchi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here