Carpi si presenta all’Expo

0
94

Per le due settimane conclusive della manifestazione la piazzetta dell’Emilia Romagna ospita il territorio modenese all’insegna del “dove tutto diventa arte”
“Modena, dove tutto diventa arte”. E’ lo slogan che caratterizza la presenza per due settimane del sistema Modena a Expo, da sabato 17 ottobre fino al termine della manifestazione. Nella piazzetta della Regione Emilia-Romagna, a due passi da Palazzo Italia, verrà allestita una vera e propria vetrina delle eccellenze del territorio offrendo l’opportunità ai visitatori di approfondire la conoscenza dei prodotti tipici, a partire dall'aceto balsamico, così come delle principali realtà di interesse turistico: dal sito Unesco di Duomo, Ghirlandina e piazza Grande al Palazzo dei Pio di Carpi, dalla Rocca di Vignola all'Appennino, fino alla “terra di motori”, al belcanto, alla moda.
Non ci si limiterà a video e materiale promozionale, la chiave scelta per caratterizzare l’esperienza modenese e distinguersi dalle tante proposte di stand e padiglioni internazionali, è quelle delle animazioni e delle performance teatrali con la collaborazione della compagnia Koiné Teatro Sostenibile che tutti i giorni, 24 volte al giorno per due settimane, proporrà degustazioni e opportunità di approfondimento sui prodotti tipici e sulle realtà turistiche.
Nello stand si alterneranno il Comune di Modena insieme ad altri enti locali (Carpi, Castelfranco, Fanano), al Consorzio Tutela Aceto balsamico di Modena, a Confindustria Modena e alla Fondazione di Vignola (con l’Unione Terre di Castelli e Piacere Modena), tutti soggetti che erano stati selezionati dalla Regione per la presenza a Expo e che poi hanno deciso di realizzare un progetto comune, una collaborazione che, salvaguardando le singole identità, consentisse di sviluppare un’autentica operazione di promozione coordinata del territorio.
Oltre alla caratterizzazione dello slogan, proposto anche in inglese (“Modena, where everything becomes art”), lo stand, attorno al grande “touch screen” sullo sfondo, sarà allestito con una scalera antisismica con forme di Parmigiano Reggiano, una batteria di botti di Aceto balsamico tradizionale di Modena, una pedana rotante per le performance da seguire con cuffie “wireless” e una sagoma del maestro Luciano Pavarotti. Di volta in volta, a seconda dei protagonisti della giornata e delle specifiche attività in programma, saranno poi inseriti altri elementi di arredo e di richiamo per i visitatori, oltre alle strutture per consentire la visione di video e la consultazione di materiale promozionale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here