Scomparso Norberto Valentini

0
519

All’età di 82 anni è deceduto all’ospedale di Faenza il giornalista Norberto Valentini. Lascia la moglie Carla Pini, figlia del noto fotografo cittadino Carlo,  i figli Massimo e Stefano e il fratello Carlo, per anni giornalista di Rai Regione.  Norberto Valentini, modenese, iniziò la carriera giornalistica proprio a Carpi come direttore e redattore dei periodici Tuttocarpi e Tuttomodena, la cui uscita coincise  con i famosi viaggi in Russia organizzati dall’industriale Renato Crotti, l’imprenditore tessile deceduto all’inizio di quest’anno. Il resoconto dei viaggi in Russia e negli altri paesi comunisti attraversati, realizzati nel ‘62, ‘63 e ‘64, vennero pubblicati su Tuttocarpi e condensati in un libro dal titolo Il dramma di due comunisti a Mosca (Edizioni Calderini) venduto  in 40mila copie, uscito nel 1964, dopo l’ultimo viaggio, in cui Valentini riportava i commenti e i giudizi dei primi dieci carpigiani viaggiatori.  Tra questi il segretario della Cgil Agostino Saltini e l’operaio della Silan Alberto Sassi, entrambi iscritti al Pci, i quali espressero la loro profonda delusione per lo stato delle condizioni di vita e di lavoro degli operai russi e degli altri paesi comunisti, Cecoslovacchia e Polonia. Per questo motivo Sassi stracciò la tessera del Pci mentre Saltini, segretario della Camera del Lavoro, attenuò al rientro a Carpi le critiche espresse durante il viaggio, cercando di giustificare le condizioni di arretratezza economica e sociale con motivazioni di carattere politico. A quel viaggio ne seguirono altri due, nel 1963 e nel 1964 quando, per intervento della Federazione provinciale del Pci, venne chiesto all’Ambasciata sovietica di Roma di rifiutare il visto di ingresso per ulteriori viaggi considerato l’imbarazzo dei partecipanti al loro ritorno. La cronaca dei tre viaggi venne anche riassunta  in un periodico dal titolo Tutto, edito da Mondadori, ricco di centinaia di foto, che ebbe l’eccezionale tiratura di un milione di copie.
Norberto Valentini proseguì la sua attività giornalistica alla Tribuna Illustrata, alla Domenica del Corriere e a Salve e scrisse un libro che destò grande scalpore, Il sesso in confessionale edito da Marsilio.  Il figlio Massimo Valentini è stato per due legislature consigliere comunale di Rifondazione comunista.
Cesare Pradella
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here