Pronti a spiccare il volo

0
159

Sabato 23 maggio i ragazzi di quinta della Scuola Primaria Giotto sono stati protagonisti di un’eccezionale cerimonia d’addio. Alla presenza del dirigente dell’Istituto Comprensivo Carpi Centro, Tiziano Mantovani, sono entrati sulle note di una canzone di Pavarotti sfoggiando tocco e toga – confezionati dai genitori – che ben s’intonavano all’allestimento della palestra e accolti da calorosi applausi. “Come il fiume trova la strada per il mare – ha esordito Lina Nardone, rappresentante della 5B – così i nostri ragazzi, seguendo la corrente della vita, sono giunti a un altro porto importante: la scuola secondaria. Tutti conosciamo il ruolo che riveste la scuola primaria nella formazione dei nostri figli. E’ il primo luogo educativo che incontrano: è proprio qui che hanno imparato a conoscere meglio il mondo, a socializzare e a preparare il loro futuro di studio. Con questa cerimonia, che simboleggia il passaggio a un grado d’istruzione maggiore, vogliamo valorizzare le loro conquiste, i loro successi e desideriamo far loro comprendere quanto siamo orgogliosi dell’impegno dimostrato nello studio e nell’aprirsi agli altri, conservando quell’entusiasmo che è la vera molla dell’esistenza”.
Al termine del toccante discorso, i ragazzi, chiamati per nome, uno alla volta si sono avvicinati al tavolo predisposto per l’occasione solenne e hanno ricevuto dalle mani del dirigente la pergamena di fine studio tra gli applausi e la commozione dei presenti. Tiziano Mantovani, riprendendo le parole espresse da Lina Nardone, ha poi sottolineato quanto sia bello e significativo sperimentare dal vivo la “complicità” autentica e spontanea tra genitori e scuola, in una realtà che pare dimenticare i valori essenziali della vita, tra cui l’istruzione, strumento fondamentale per imparare il rispetto e la libertà di pensiero.
La cerimonia si è conclusa col lancio dei cappelli in alto.
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here