La regina delle start up agroalimentari

0
176

Un’idea originale, la passione per la cucina creativa e anni di esperienza nel settore della moda: è grazie a questo mix innovativo che la carpigiana Mila Sacchi con la sua giovane azienda Sartoria dei Sapori è riuscita a conquistare il primo premio della VII° edizione del concorso Intraprendere a Modena per il settore agroalimentare, promosso da Provincia di Modena e Camera di Commercio, con il sostegno delle Fondazioni bancarie del territorio.
Sartoria dei Sapori è in due parole catering scenografico, ma dentro a questa definizione è racchiuso un mondo di esperienze multisensoriali perfettamente collocate e integrate nell’ambito di ogni singolo evento come spiega la titolare Mila Sacchi: “l’obiettivo è rendere il catering un elemento parallelo, perfettamente integrato e vivo che accompagna l’avventore dall’inizio alla fine dell’evento. La mia idea di banqueting è che il cibo non sia più un momento di distrazione e caos ma che leghi le varie fasi dell’evento, coccolando chi vi partecipa con piaceri di immagini e sapori”.
Il cibo viene quindi collocato da Sartoria dei Sapori in tutto lo spazio disponibile ma sotto mentite spoglie: da panini a forma di portacipria con salmone e caviale a libri di piadina farcita, da carte da briscola che si rivelano essere deliziose tartine salate a una scacchiera di stria con mini tigelle per pedine, da coriandoli di polenta a torte avvolte in carta da saponetta edibile. Tutto viene reinventato in perfetta armonia con il contesto, che si tratti dell’inaugurazione di un beauty center, della presentazione di un libro o di una festa di Carnevale e molto altro ancora.
Non c’è limite alla fantasia per Mila Sacchi che, il prossimo 11 aprile, a partire dalle 18, inaugurerà la nuova sede in via Santa Chiara, 17.
Qual è stata la carta vincente di Sartoria dei Sapori che ha sbaragliato oltre 150 candidati al concorso, e cosa pensi abbia apprezzato maggiormente la giuria?
“Credo che il nostro punto di forza sia l’unicità: non abbiamo competitors poiché siamo i primi e sinora unici in Italia a fornire questo tipo di servizio. La giuria ha apprezzato l’innovazione e l’originalità di Sartoria dei Sapori che progetta e “cuce” un design su misura per ogni cliente proprio come fa una sarta con il tessuto.  A partire dall’incontro con il cliente in cui si traccia l’idea di ciò che vuole rappresentare, allo studio dello spazio con tanto di planimetrie fino, ovviamente, alla realizzazione dei piatti con materie prime locali di alta qualità. Nulla viene lasciato al caso, per un effetto finale che sorprende e gratifica gli ospiti sotto ogni punto di vista”.
Qual è stata la tua prima creazione?
“Le mie prime opere da gustare sono state realizzate in occasione dell’inaugurazione di un negozio di arredi interni ed esterni da giardino per il quale ho allestito calle di formaggio, panini con mortadella che apparivano come succose mele rosse, rose di prosciutto e quadri di frutta.  E’ stato quel primo successo, testimoniato dai consensi di tutti i partecipanti, a darmi la giusta carica per proseguire in questo progetto in cui credo tantissimo.  L’unicità e la cura dei dettagli che il nostro servizio può offrire non devono intimorire. Il nostro obiettivo è trovare la migliore soluzione in base alle esigenze e al budget del cliente”.
Il 1° maggio Expo 2015, il maxi evento dedicato al cibo di cui si è tanto discusso negli ultimi mesi, aprirà le porte a Milano. Sartoria dei Sapori parteciperà?
“Ovviamente non potevamo mancare a questo straordinario evento e, infatti, siamo già stati contattati per collaborare con diverse aziende della zona.  Chiunque creda nell’importanza dell’immagine e della comunicazione anche nel settore del food&beverage non può non parteciparvi”.
Altri progetti per il futuro?
“Mi aspetto che la mia attività dia presto lavoro a tante altre persone.
Sarebbe bello se riuscissimo in futuro a espanderci in altre regioni italiane e, perchè no, anche all’estero, dove le prelibatezze enogastronomiche italiane sono sempre fortemente ricercate e la nostra cultura del bello grandemente apprezzata. Siamo pronti a ogni nuova sfida”.
Chiara Sorrentino
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here