Riapre la Sala delle vedute

0
30

Dopo quasi tre anni, viene restituito alla città uno degli spazi più belli e più utilizzati del Palazzo dei Pio di Carpi: la sala delle Vedute che ospita concerti, convegni, incontri pubblici in un ambiente di oltre 200 metri quadri e con una capienza di cento posti. Collocata nell’area nord di sottotetto del Palazzo, da qui si gode una bella vista dei tetti del centro storico.
Sabato 31 maggio, alle 17, l’iniziativa Di nuovo sala delle Vedute si aprirà con i saluti del sindaco Alberto Bellelli e dell’assessore al Centro storico, restauro e cultura Simone Morelli, mentre l’architetto Giovanni Gnoli illustrerà gli interventi di restauro eseguiti a seguito del sisma del maggio 2012. Il via poi alla parte artistica, con l’intervento della direttrice dei Musei Manuela Rossi sul contesto storico-artistico dello spazio, e il gran finale in musica con un ospite d’eccezione come Carlo Guaitoli al pianoforte. Era stato infatti il pianista carpigiano, personalità indiscussa del panorama musicale italiano non solo classico, a inaugurare nel 2008 la sala con una sua esibizione.
E già è in programma per la primavera un fitto calendario di appuntamenti per la  sala; concerti, incontri, convegni, organizzati dal Comune e da associazioni e privati del territorio.
 “Al di là dell’indiscusso valore storico e artistico e della soddisfazione di restituire poco per volta tutto il Palazzo dei Pio alla città e ai turisti – dichiara l’assessore Morelli – con la riapertura della sala delle Vedute si aggiunge all’offerta di spazi per eventi di Carpi un ambiente fondamentale, che consente di arricchire la programmazione culturale e promozionale della città. Mentre continuano gli interventi e le progettazioni su altre parti del Palazzo dei Pio (le torri, le stanze del Vescovo), che consentiranno nei prossimi anni di ampliare i percorsi di visita e le opportunità di fruizione”.
L’ingresso il 31 gennaio (5 euro) è su prenotazione (tel. 059 649955) fino a esaurimento dei posti.
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here