L’erede carpigiano del Maestro Pavarotti

0
237

Abbiamo avuto il piacere di ascoltarlo la vigilia di Natale nel corso di un concerto lirico tenuto nella sede della Casa della Divina Provvidenza di Mamma Nina. La sua voce sicura e potente ci ha davvero sorpreso perché non si tratta di un tenore in carriera, bensì di un  cantante lirico alle prime armi, nonostante abbia superato la cinquantina. Parliamo del carpigiano Francesco Bizzarri il quale ha scoperto soltanto ora di avere ricevuto in dono dei mezzi vocali straordinari, una voce tenorile che fa ricordare quella del grande Luciano Pavarotti.   Il merito di aver scoperto questa voce fuori dal comune è della maestra di musica Paola Guagliumi, pianista, insegnante e concertista. “Una sera ero in un ristorante quando ho sentito nella sala accanto una voce di grande potenza ed estensione che intonava brani musicali. Incuriosita, ho voluto sapere di chi fosse quella voce e così ho conosciuto Francesco Bizzarri il quale non era conscio di avere questa dote naturale.  Gli ho chiesto di poterlo ascoltare dove tengo lezioni di musica al Circolo di Cibeno e, da quel momento, Bizzarri è divenuto uno dei miei allievi. Ora non potrà che migliorare e ricavare benefici dallo studio e dalla disciplina che occorre dare al suo timbro il quale necessita di essere modellato ed educato”.
Cosa vuole fare di questo allievo un  po’ attempato?
“Un cantante vero che può interpretare opere liriche e intonare romanze o arie celebri grazie al suo timbro da tenore lirico drammatico. Francesco si è scoperto cantante un  po’ tardi ma comunque ha una voce fresca, giovanile e brillante, anche perchè non ha mai fumato e, dunque, potrà divertirsi a cantare ancora per molti anni e far così divertire ed emozionare chi lo ascolta. Come è avvenuto da Mamma Nina  quando ha interpretato l’Ave Maria di Schubert e di Gounod e arie dal Nabucco di Verdi e il celebre Nessun dorma di Puccini”.
A chi è paragonabile la voce di Bizzarri?
“Quando lo ascolto mi fa ricordare il grande Caruso. Ha la stessa potenza vocale”.
Cesare Pradella 
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here